GERMANIA …IL PIACERE PROVOCATO DALLA SFORTUNA ALTRUI!

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Wikio
  • Yahoo! Buzz

Quando si parla di in Italia ma specialmente nella blogosfera bisogna cercare di fare attenzione per non urtare la sensibilità di qualcuno e qualcos’altro…ma mi fermo qui!

VocidallaGermania è un sito che ci aiuta a comprendere attraverso la traduzione di articoli on line dei principali quotidiani tedeschi cosa sta accadendo al di la delle Alpi, quali sono i sentimenti e le reazioni in Germania e le sue aspettative di egemonia che come direbbe Martin Feldstein  sono incompatibili con l’aspirazione francese all’uguaglianza e aggiungo io  con la celeberrima o Franza o Spagna, purché se magna di italica memoria…

Condivido con Voi solo alcuni stralci dell’articolo…

Lo Schadenfreude, un sentimento molto umano, ovvero “il piacere provocato dalla sfortuna dell’altro”, che tanto si è visto all’opera nella crisi europea, questa volta va nella direzione opposta. Bild.de, il quotidiano popolare piu’ venduto, ci dice che il si sta fermando e che sono partiti i licenziamenti di massa.

Licenziamenti di massa  alla Lufthansa (3.500 tagli), Schlecker (10.000 posti), Neckermann (1.380 posti), Solar First (1.200 posti), Mueller Brot (600 lavoratori): anche il gigante del commercio al dettaglio Metro oggi ha annunciato una significativa riduzione dei dipendenti. 

Il tutto serve a far comprendere ai lettori che la Germania non rimarrà indenne dallo tsunami che potrebbe abbttersi sull’Europa euro o marco non conta, i tedeschi subiranno le conseguenze di un’eventuale rottura della zona euro e non tanto per rinvangare il detto mal comune e mezzo gaudio.

“Dovremmo sicuramente tagliare dei posti di lavoro”, ha detto il CEO Olaf Koch. Numeri concreti non ne ha voluti fare, ha annunciato però che il processo sarà doloroso. Metro punta a 100 milioni di Euro di risparmio. Lufthansa, la piu’ grande compagnia aerea, ha reso noto oggi che 3.500 posti saranno tagliati nella parte amministrativa. (…)

(…) Lo stesso quadro emerge dal gigante del commercio Metro.

(…) Il miracolo economico è finito? Secondo un sondaggio, gli affari delle aziende tedesche in aprile sono andati male come non accadeva da quasi 3 anni. L’indice dei responsabili degli acquisti è sceso di 2.2 punti a 46.2 punti, ha comunicato l’Istituto Markit. E’ il dato peggiore dal luglio 2009. In questo modo il barometro si è allontanato dal valore di 50, che segnala la crescita: “L’abbassamento continuato della domanda ha portato le aziende a tagli di produzione” dichiare Tim Moore, economista di Markit.Le imprese hanno perciò ridotto il numero dei posti di lavoro per la prima volta dal marzo 2010.

Prospettive incerte Gli esperti parlano sottovoce. Si evita di fare delle previsioni sullo sviluppo nel mercato del lavoro. Soprattutto dopo la pubblicazione dei dati sulla disoccupazione in aprile. (…)

Comunque sia nei prossimi giorni stato di massima allerta, le variabili in gioco sono decisive dall’euro al bund passando per le reazioni politiche. Occhio alla testa e alle spalle di molti indici e soprattutto non dimenticate che la realtà fondamentale delle trimestrali sta lentamente ed inesorabilmente deteriorandosi!

Niente paura ne parleremo insieme  nell’analisi dettagliata sulle prospettive tecniche e macroeconomiche per i prossimi mesi dedicata ai recenti sostenitori di Icebergfinanza e a coloro che vorranno contribuire liberamente cliccando qui sopra…

…dal titolo “MAGGIO 2012 ” EURO FU. SICCOME IMMOBILE ”

Semplicemente GRAZIE per il tuo libero sostegno all’informazione indipendente!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (10 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +7 (from 7 votes)
GERMANIA ...IL PIACERE PROVOCATO DALLA SFORTUNA ALTRUI!, 10.0 out of 10 based on 10 ratings
  1. FUGA DALLA REALTA'! QUELLO CHE POCHI VI RACCONTANO!
  2. UN URLO, UN MESSAGGIO DALLA STORIA!
  3. UN MESSAGGIO DALLA STORIA!
  4. UN URLO DALLA STORIA……NAZIONALIZZARE!
  5. L’USCITA DALLA CRISI E’ ANCORA MOLTO LONTANA!

Commenti (n° 10)Commenta

  1. ilcuculo scrive:

    E’ il dramma delle economie manifatturiere, se vivi di export se vuoi stare bene devono stare bene anche i tuoi vicini, giacchè è dimostrato che si fa sempre più commercio con i vicini che con i lontani anche nell’era della globalizzazione.

    Molto meglio vivere di economia virtuale e stamparsi i soldli che servono per andare a fare la spesa in cambio di una indubitable affidabilità finanziaria….

    I tedeschi mi fanno sempre paura perchè sono la locomotiva d’europa nel bene e nel male e le locomotive sono pesanti, hanno una grande inerzia.

  2. C’è per caso qualcuno che pensa di non godere su un pò di sfortuna alla Germania? Intanto la bilancia commerciale di marzo ha dato un risultato migliore delle attese per 17,4 miliardi di euro. Io sono un pochino invidioso.

  3. giobbe8871 scrive:

    ilcuculo@finanza,

    Ma che paura , Cuculo ? :cry: :wink:

  4. giobbe8871 scrive:

    Cuculo, tu non leggi mai i miei commenti allora…Ehh :mrgreen: :lol:

  5. giobbe8871 scrive:

    i Crucchi hanno bisogno dell’euro come moneta dell’Unione Doganale europea….svegliaaa ! :mrgreen:

  6. giobbe8871 scrive:

    e poi i Crucchi voglio li Turchi dentro l’Europa. Ahhh Ahhh
    i Crucchi sono dei FALSI DemoCristiani, FALSI Cristiani, sono solo degli AVARI musulmani, i maschi.
    le donne sono invece bone a lavorare e a letto e a cucinare, peccato che hanno dei bastardi come uomini.
    Meglio per noi italiani. :wink: :mrgreen:

  7. giobbe8871 scrive:

    ehi Mazzalai, leggi cosa dice un giapponese: :wink: :D

    Ma Koo avverte: “c’e’ una nuova bolla che si sta formando ed e’ proprio in Germania, nel settore immobiliare. E’ dovuta ai capitali in fuga dalla periferia che vengono dirottati nel Paese, visto come porto sicuro”. Non stupisce quindi la forte resistenza tedesca a ulteriori misure di stimolo da parte della Bce.

    http://www.wallstreetitalia.com/article/1374190/economia/nomura-la-crisi-europea-e-tutta-colpa-della-germania.aspx

  8. giobbe8871 scrive:

    Cuculo, anche il Japan è contro i Crucchi. Ahh :mrgreen:
    I tassi di interesse eccezionalmente bassi tenuti dalla Banca centrale europea per rianimare l’economia tedesca dopo lo scoppio della bolla hi-tech nel 2000 sono alla radice dei problemi di oggi nel Vecchio Continente. Ne e’ convinto Richard C. Koo, economista capo presso il Nomura Research Institute.

  9. edmontdantes scrive:

    Banzai….Non Mura ? Ma dai da che pulpito viene la predica dal Sol Levante il paese pi´indebitato al mondo…e alla canna del gas (LNG) dopo avr chiuso tutte le centrali…chissa come li contabilizzano i costi per bonficare Fukushima…

  10. edmontdantes scrive:

    giobbe8871@finanza,

    Ciao Giobbe !

    Non dire bischerate la Germania e´ il paese maggiormente schierato contro all´ingresso della Turchia, ne hanno gia´abbastanza in casa…mentre gli Inglesi si che sono pro alla Turchia in EU…solo per complicare ancora di piu´le cose !

    La Turchia non ci sta proprio in Europa…dopo confineremo con l´Iraq ? Dai siamo seri…

    Io personalmente non ho paura della Germania…ma maggiormente dei miei politici ! Quando nel 1960 fecero l´Autostrada del Sole dissero….i pedaggi sono solo per alcuni anni finche´non la ripaghiamo poi diventera´gratis !

    In krukkia le autostrade sono gratis e sono tante…magari non rubano sugli appalti !

    Divide et impera dicevano i romani….divide et impera dice oggi qualcuno oltre oceano :lol: :lol: :lol: e noi abbocchiamo !