AMERICA: IL TESTOSTERONE DI WALL STREET!

Scritto il alle 08:05 da icebergfinanza

Dopo la cocaina e l’alcool, gli psicopatici e gli esaltati a Wall Street e nella finanza in genere non poteva mancare l’ eccesso di aggressività supportato dalla giusta dose quotidiana di testosterone l’ormone sessuale maschile prodotto principalmente dai testicoli, ma in parte anche dalla ghiandola surrenalica che aiuta a sviluppare un timbro di voce consono e la muscolatura ideale per il business di Wall Street.

Scherzi a parte, sembra che sia diventata la droga preferita dagli operatori di Wall Street…

New York, 11 febbraio 2012 – Il testosterone è diventato la droga preferita degli operatori di borsa di Wall Street. Secondo alcune cliniche di New York, infatti, un numero sempre maggiore di ‘squali’ dell’alta finanza, di età compresa tra i trenta e i quaranta anni, avrebbe fatto ricorso alle iniezioni dell’ormone maschile, dopo aver riscontrato uno stato precoce di “andropausa”. Alla base della scelta, ci sarebbe il desiderio di questi uomini di migliorare le prestazioni al lavoro. Stanchezza, umore a terra e mancanza di libido sono in genere i primi sintomi che manifestano gli uomini che ricorrono al trattamento.

Una pratica aumentata all’inizio della crisi economica negli Stati Uniti e che ora attira sempre più uomini che lavorano nel settore. “Dall’inizio della recessione, molti soggetti avevano manifestato il desiderio di rimanere sulla cresta dell’onda”, ha commentato Lionel Bissoon, un osteopata di New York, al quotidiano Financial Times, che ha spiegato, inoltre, che il 90% dei pazienti ha rivelato di occupare posizioni di grande rilievo e responsabilità a Wall Street. “La maggior parte di questi uomini vivono costantemente sotto stress. Come mi ha detto uno dei pazienti: “C’è sempre un gruppo di ragazzini pronti a prendere il mio posto’”.

John, un venture capitalist intervistato dal giornale di finanza, ha raccontato che all’inizio gli era stata diagnosticata una depressione, ma dopo un consulto con il dottor Bissoon, era invece emerso che si trattava di un abbassamento del livello di testosterone.

Ma il bombardamento ormonale non è di certo per tutte le tasche. Il prezzo iniziale di un trattamento, che comprende analisi del sangue ed esami per verificare lo stato di salute dei pazienti, si aggira intorno ai 4.000 dollari. La spesa poi aumenta a seconda della durata della cura, che, secondo il medico newyorkese, starebbe attirando anche un numero discreto di donne. “Per le signore, ovviamente, le dosi sono molto più basse, per evitare che sviluppino tratti troppo mascolini”, ha assicurato Bissool.

Bene senza generalizzare troppo , dopo gli psicopatici, i paranoici e un manipolo di drogati ora sapete chi amministra il vostro denaro in giro per il mondo, trader o gestori non importa, l’importante è essere sempre sulla cresta dell’onda, una libidine senza fine giocando con i soldi degli altri, socializzando le perdite e provatizzando i profitti!

Nel fine settimana è in arrivo la nuova analisi dal titolo “STRONG BUY ITALIA” un viaggio nell’Italia che verrà, osservando le dinamiche che ci attendono nelle prossime settimane per gettare le basi per i prossimi anni.

Chi fosse interessato all’analisi ANNO 2012: ESPLOSIONE DEL DEBITO! che fa il punto sui rischi e stelle polari del 2012 può richiederla con una libera donazione cliccando sul banner in cima al blog o QUI

Icebergfinanza partecipa al ” ENEL BLOGGER AWARD 2012 ” Se qualcuno di Voi trova un attimo di tempo ed è disponibile a sostenerci , questo è l’indirizzo per votare Semplicemente grazie! http://www.enelbloggeraward.com/

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.6/10 (9 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +7 (from 7 votes)
AMERICA: IL TESTOSTERONE DI WALL STREET!, 9.6 out of 10 based on 9 ratings
Tags:   |
1 commento Commenta
billbill
Scritto il 13 febbraio 2012 at 09:21

Se il saturnismo ha determinato il crollo dell’Impero Romano, tra qualche secolo diranno che sono stati gli effetti collaterali del testosterone a determinare la grande depressione di inizio millennio…

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Gli small traders sono ancora in una situazione di sicurezza, però il quadro continua ad essere c
  Quando parlavo di mercato unidirezionale, molti facevano finta di non capire. Ora gli
Ftse Mib: l'indice italiano apre in gap up dopo il taglio del rating di Moody's che è stato comunqu
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Guest post: Trading Room #296. Sono state giornate difficili ma ora ci siamo tolti il dente del do
Dal 2011 la legge ha attribuito alla COVIP la vigilanza sugli investimenti e sulla composizione del
Tanto tuonò che piovve anche se in realtà, più che lampi quelli di Moody's si sono rivelati i
Analisi Tecnica Andiamo a chiudere il piccolo gap a 19660 e riprendiamom a scendere andando a testa
Stoxx Giornaliero Buona domenica a tutti, l’indice di riferimento europeo lascia invariata