ITALIA: UH OH CHI SI RIVEDE BLACK ROCK!

Scritto il alle 07:34 da icebergfinanza

 

Alla fine giorno dopo giorno la Verità è sempre più figlia del tempo e i nodi vengono al pettine. Forse alcuni di Voi si ricordano il post di inizio luglio dal titolo Black Rock Illuminimismo Finanziario! quando i loro analisti se ne uscirono con un'analisi piena di cifre fantasiose come l'ipotesi tutta loro di scadenza di circa il 43 % dell'intero debito italiano nei prossimi due anni, debito italiano che ha una delle durate medie più elevate del mondo occidentale. Come abbiamo visto nel post a luglio abbiamo facilmente smontato la loro tesi!

.

Sempre a luglio Black Rock sosteneva che …

" L 'Italia è più a rischio di Ungheria ed Irlanda, uno dei paesi salvati dal default dall'Unione europea. Questa è l'opinione degli analisti del fondo americano Blackrock che ha recentemente creato un nuovo indice sul rischio sovrano che monitora 44 paesi. Nella classifica dei meno stabili, la società colloca ai primi posti Grecia e Portogallo definendo i loro debiti pubblici "insostenibili". Seguono poi Venezuela, Egitto, Italia, Ungheria e Irlanda. Tra i più virtuosi ci sono invece la Norvegia, che ha un debito pubblico estremamente basso, la Svezia, la Svizzera e la Finlandia.

Come mai il nostro paese, che pure vanta rating decisamente migliori dei paesi che affianca nella classifica, viene giudicato in maniera così negativa?

Per rispondere a questa domanda occorre prima spiegare cos'è il "Blackrock Sovreign Risk Index". Il fondo americano, alla luce della crescente attenzione dei mercati per la situazione della Grecia, ha infatti deciso di elaborare un indice sulla stabilità dei debiti sovrani. (…)

L'Italia(…), ha uno spazio fiscale limitato secondo gli esperti del fondo americano. In primo luogo perché ha un calendario delle scadenze dei titoli di stato non proprio favorevole. Nei prossimi due anni – fanno notare – andrà a maturazione il 43% del totale del corposo debito italiano. (…)(Sole24Ore)  

Poi all'improvviso in un pomeriggio di inizio autunno, proprio quando secondo il mondo intero l'Italia è sull'orlo del fallimento, risultati disastrosi, banche al collasso, politica allo sfascio, Deutsche Bank che scarica tutti i titoli italiani e gioca con i credit default swap, suggerimenti di liquidazione dei titoli di stato italiani, un fuggi fuggi generale dal Bel Paese e chi più ne ha più ne metta, guarda un pò chi si rivede…

 BlackRock: acquista debito italiano su migliori prospettive Intervista su Bloomberg Tv New York, 13 ott – BlackRock, maggiore asset manager al mondo, sta comprando debito italiano, sulla scia di un miglioramento delle prospettive collegato a una possibile soluzione della crisi di debito in Europa. Lo ha detto a Bloomberg Television Rick Rieder, capo degli investimenti della societa' newyorkese che gestisce asset per 3.660 miliardi di dollari. "Un mese fa, i governi non stavano veramente reagendo ad alcuni stress e non stavano parlando di ricapitalizzazione delle banche o di assicurare liquidita' a Italia o Spagna", ha detto Rieder, sottolineando che invece "ora dicono che e' il momento di agire e per noi il risultato finale sara' costruttivo, ha dato una boccata d'aria ai mercati". I governi di Francia e Germania il 9 ottobre si sono impegnati ad agire per ricapitalizzare le banche, aiutare la Grecia e rafforzare la governance economica europea. "Ci saranno ostacoli lungo la strada, siamo molto cauti sull'acquisto di debito italiano, ma la situazione e' decisamente migliore e il tono e' cambiato"(America24). 

 

Cavoli ma perchè nessuno ci ha detto che la situazione è decisamente migliore, visto che tra un po si torna in Babilonia ops no in Mesopotamia!

No non è cambiato nulla cari lettori, non può cambiare nulla se questi scienziati pensano di risolvere il problema del debito creando veicoli finanziari che lavorano cancellando il debito con altro debito a leva, creando denaro dal nulla, il debito va ristrutturato e azioni e obbligazionisti devono assumersi le loro responsabilità punto!

Arriveranno giorni peggiori, andrà peggio prima di andare meglio ma i fondamentali del nostro paese nonostante una classe politica impresentabile attenueranno questa depressione economica ma non la eviteranno. Il nostro è un popolo che nelle difficoltà si è sempre esaltato e lo sarà anche questa volta, ma abbiamo bisogno di riformare dalle fondamenta questo Paese.

A proposito di Deutsche Bank qualcuno mi sa dire perchè un giorno si e un'altro ancora il suo ceo Ackermann ha una dannata paura di ricapitalizzare il suo istituto dichiarando che farà il possibile per non ricever aiuti statali. La ricapitalizzazione delle banche non risolverà il problema del debito sovrano perchè non è più risk free ovvero libero da rischi? Ma stiamo scherzando! Sino a qualche mese fa le banche non potevano fallire perchè le salvavano gli Stati e ora chi salva gli Stati le banche magari! E' inutile che Ackermann continui ad usare la minaccia del credit crunch, ovvero il prosciugamento del credito all'economia reale.

" I problemi non derivano dal finanziamento dei capitali delle banche ma dal fatto che i titoli di
Stato hanno perso lo status di bond a rischio zero
" Ma stiamo scherzando, ma non diciamo fesserie!

I problemi ci sono perchè le banche hanno giocato con i soldi dei propri risparmiatori, hanno girato mezza Europa seminando credito subprime per alimentare bolle immobiliari ed industriali, hanno disseminato il mondo di derivati e sono state salvate o meglio zombizzate dagli interventi statali, soldi che hanno fatto esplodere i debiti pubblici, soldi che ora le banche usano per scomettere contro gli stati sovrani!

Diciamo le cose come stanno e mettiamoci pure le responsabilità dei politici e del popolo in questa orgia del debito!

Ma proprio mentre Black Rock dopo aver seminato il panico all'inizio di luglio ora torna ad acquistare a prezzi stracciati il debito pubblico italiano, un'altra nota marca di sigarette figlia della fantasia del nostro Fringuello MS, una delle tante banche americane diffonde fumogeni sostenendo attraverso altri fantasiosi indicatori ( denominato Euro Macro Financial Rating …oggi farsi i rating in casa va di moda come i tortellini ) che oggi l'Irlanda e meglio messa del nostro Paese.

Premetto una cosa! Io amo l'Irlanda, ce l'ho nel cuore, se potessi andrei ad abitarci. Sogno la Sky Road e il Connemara, i suoi castelli, le sue fattorie e i suoi prati e soffro per la devastazione che ha subito.

Se uno va a leggersi la loro bottom line sull' Italia, redata da uno spirito libero italiano, ci vede una prospettiva ciclica piuttosto scarsa per la recessione che verrà, come se fosse solo un problema italiano, come se negli anni passati l'Italia non avesse subito alcuna recessione senza che nessuno un giorno si e un'altro ancora urlasse il fallimento del nostro paese. Incertezza politica tassi crescenti e via dicendo.

Non stiamo bene ma non siamo sull'orlo di nessun fallimento. Se salta l'Euro saltano tutti Germania compresa e le banchette di carta  americane e inglesi!

Si ripropongono i punti di forza avanzo di bilancio primario, unico paese europeo, basso livello di indebitamento del settore privato, bolla immobiliare relativa, leva aziendale inferiore alla media, crisi bancaria limitata, buona ricapitalizzazione e assenza di bolle immobiliari imponenti come in Spagna e Irlanda, assenza di grandi squilibri interni, ovvero il nostro Paese non ha bisogno di attrarre capitali in grande misura, indebitamento esterno contenuto e disavanzo partite correnti relativamente piccolo.

Sin qui nulla di nuovo sapevamo tutto!

E ora veniamo alle fragilità con prospettive di crescita povere, misure di austerità supplementari, con previsioni di contrazione del 0,3 % nel prossimo anno, una cifra sbalorditiva, impressionante. Elevato indebitamento pubblico, aumento dei tassi anche se la durata media elevata è un punto di forza, alto peso nei portafogli e banca centrale a sostegno ( … fatevi due conti e poi vedrete che la fantasia è al potere in questo campo ) Si riconosce che le riforme del sistema pensionistico lo hanno reso più sostenibile ma la competitività e produttività altra idiozia quest'ultima di un sistema malato continueranno a limitare il potenziale di crescita, incertezza politica, etc etc.

Tirando le somme in Irlanda stanno meglio di noi! Affascinante, decisamente affascinante!

Vediamo velocemente come è possibile dichiarare che l'Italia non ha bisogno di attrarre grossi capitali e poi elogiare un'Irlanda che quasi si prostituisce per attrarli. Se poi addirittura ti sforzi di far sembrare plausibile un indicatore che mette nello stesso calderone importazioni ed esportazioni ricavandoci una media arbitraria il gioco è fatto.

Loro ci hanno messo la forza economica che loro hanno e noi no suppongo, la vulnerabilità fiscale, solvibilità e sostenibilità del debito ( ma qualcuno ha dato un'occhiata al debito irlandese…)

file87307.pdf Addirittura le condizioni finanziarie ovvero la leva finanziaria del settore privato, banche liquidità, mercato come se in Irlanda fossero al primo posto nelle classifiche mondiali del risparmio dopo aver subito la più devastante bolla immobiliare della storia, la dipendenza esterna, posizione netta sull'estero e per ultima l'incertezza politica. Si dice inoltre che il modello E-MFR  è vagamente ispirato da alcuni dei criteri usati dalle agenzie di rating e altre classifiche ranking sulla crescita prospettive e via dicendo.

Quindi se su cinque indicatori siamo 4 a 1 per noi, si perde la partita a tavolino 1 a 4 per la famigerata incertezza politica e il resto conta poco o nulla!

Bene a Voi ogni altra considerazione!

Per chi fosse interessato a sostenere il nostro lavoro attraverso un libero contributo o l'acquisto del libro cliccando qui sotto è a disposizione un'analisi dettagliata sulla realtà italiana in continuo aggiornamento.

Per coloro quando  

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
58 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 07:25

dopo attenta riflessione mi sento di dire che :
sicuramente stiamo assistendo a un pesante attacco contro di noi da parte della speculazione internazionale ma questo si comprende dal fatto che ben più del 50% dei titoli di stato sono in mano alla stessa speculazxione di conseguenza i nostri amministratori hanno messo l'intero paese nelle loro mani.
a fronte di un debito che è servito negli ultimi quindici anni a pagare SOLO interessi senza aggiungere nulla di più.
lei difende a spada tratta quel debito, non credo che lo meriti, visto che è frutto di speculazione interna senza scrupoli per dar foraggio ai nostri speculatori interni che sono peggio.
oltre a ciò lei difende l'italianità mettendo il tricolore a piè del suo blog 
le ricordo che il livello medio degli italioti è veramente disdicevole e per molti di noi il tricolore vuol dire cari morti che hanno lottato contro per non averlo,
le aggiungo che ognuno di noi lotta tutti i giorni con le amministrazioni italiane fatte di gente che non ha nessun rispetto per il cittadino e mangia il pane a tradimento remando contro la stessa economia.
direi che non ho altro da aggiungere e auguro a tutti si salvi chi può
resta solo questa la realtà ,non so veramente cosa lei si stia sbracciando a difendere e per quale motivo.
Laura

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 07:53

“Per molti di noi il tricolore vuol dire cari morti che hanno lottato per NON averlo” e ancora “lei difende a spada tratta questo debito” Signori siamo al delirio ma si legga tutta la storia del signor Mazzalai e poi lasci stare i morti che hanno combattuto per questo paese che solo grazie a loro lei può far uscire aria dai denti liberamente

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 08:53

RISPONDO ALL'ANONIMO CHE NEANCHE SI FIRMA :"LEI è IL TIPICO ITALIOTA, CHE NON SA NULLA DI STORIA SE LA VADA A LEGGERE VERAMENTE E SI VERGOGNI A PARLARE COSì AD UNA SIGNORA NON CREDO CHE IL SIG. ANDREA ABBIA BISOGNO DI SIMILI DIFENSORI PERCHè SE COSì FOSSE è MESSO MOLTO MALE."
LAURA

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 09:20

Dalle parti di quelle fredde  e piovose  isole (Gran bretagna irlanda) non solo l'economia e' di carta, ma anche le case . Iin Inghilterra un vigile passa periodicamente a misurare l'inclinamento delle case con uno strumento tipo livella. Infatti li' hanno la sana abitudine di costruire gli immobili senza fondamenta. Riferito da un mio amico muratore che e' stato a Londra.
                           Stanziale

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 09:32

Oggi sul sole 24 ore un articolo sul fondo salva banche.  Parla di contrasti tra Francia e Germania, la Francia vorrebbe addossare al fondo la spazzatura delle sue banche . L'alternativa sarebbe ricapitalizzazione e fidejussioni da parte dello  stato per oltre 800 miliardi, con il debito pubblico Francese che schizzerebbe ad oltre il 130% superiore a quello italiano.
             Stanziale

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 09:37

Invito ai frequentatori del blog a seguito del diverbio Dorf-Viandante.
Rispettiamo le diversità di opinioni e anche caratteriali.
Essere un po' "fumini" non è niente di scandaloso e né di irrispettoso.
Ricomponiamo il dialogo costruttivo  come spesso è stato su questo blog
E' un invito a dorf e viandante.
raffaele

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 09:43

Un invito, e non un rimprovero, meglio specificare..
raffaele

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 10:13

OH..Viandante..Dorf..non mi fate incazzare!!
un invito non si rifiuta!!!
Raffaele

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 12:05

A me Viandante stava simpatico… non lasceri il campo così… E' normale che ci siano confronti, forse sono degenerati ma… nel mondo ci sono sempre individui migliori e peggiori di noi… e poi una sifda (vedi Raffaele) va onorata!!!
(e infine non ci prendiamo troppo sul serio che qua già è difficile di per se, se pure su un blog non riusciamo a costruire….)

Complimenti, come sempre, ad Andrea!

Alessandro

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 12:08

Alessandro..ti ci metti pure tu…
Non fare i complimenti a Andrea…mi irriti Viandante!!!
scherzooooo!!!
raffaele

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 12:18

la PLURALITA' di vedute (anche se espresse con foga e rudezza) SONO UN VALORE DA NON PERDERE!!!
Alessandro e Cristina

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 12:20

si anche a me va a genio Viandante … ha spunti e idee originali..come anche Compasso…..
c'è sempre da riflettere in quel che dicono
quindi se li vedo commentare sono felice
——————————————————-
anch'io come Laura nn è che mi senta tanto italiano……….
senza la sua cattiveria ( in senso buono)….mi sento più europeo o forse cittadino del mondo.
ricordiamo che circa 150 anni fa nella nostra penisola c'erano una ventina di stati e ancor oggi ci sono tante cose che ci dividono
ma qua nn si tratta di salvare l'italia , ma salvare un po tutti
M

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 12:34

Caro Raffaele e altri, siete persone civili…

più volte ho scritto quello che penso che sintetizzo per una ultima volta per coloro che dopo 5 righe non sono più in grado di seguire un discorso:

il sistema finanziario deve essere riformato

le grandi banche devono essere nazionalizzate, ricapitalizzate anche utilizzando le obbligazioni subordinate (o junior), quindi smembrate e rivendute sul mercato. Finanza pubblica sarà sicuramente necessaria ma se l'operazione viene fatta bene, le banche risanate, più piccole e ri-regolate dovranno e potranno essere vendute e il pubblico avrà indietro il suo denaro e anche di più

va ripensato anche il sistema delle grandi corporation che non rispondono a nessuno se non ai propri manager e se ne infischiano dell'interesse dei popoli perchè interessate solo al rendimento del capitale. Questo vuole dire che non sono accettabili per esempio i grandi monopoli energetici che siano Exxon o Eni, RWE o Enel.

Tante altre cose devono essere fatte, ma qui dico solo che senza una rinascita ETICA tutto è vano e inutile. Ma in sistema complesso come il mondo di oggi non si può avere etica disgiunta da un adeguato livello di istruzione. Se questo vuole dire essere un pessimista e catastrofista allora…

Sono dell'opinione che le banche centrali siano importanti e che debbano essere realmente indipendenti dal sistema politico e dalle banche (cosa che avverrà automaticamente se queste ultime saranno più piccole con una separazione netta tra banche commerciali e banche di investimento).

Sono dell'opinione che il sistema delle riserve frazionate è efficace perchè flessibile e in grado di assicurare il credito con maggiore flessibilità, ma ovviamente di uno strumento potente deve essere fatto buon uso.

Diffido totalmente dal mettere nelle mani del governo il controllo unico della moneta in quanto verrebbe utilizzato di volta in volta dal governo di turno per comprarsi voti e prebende. Non per nulla questo tale Auriti era un emerito fascistone di livello pure modesto dato che si era ridotto a presentarsi con la lista di Alessandra Mussolini (sic !!!). L'ennesimo prodotto della cultura basata solo su internet, che sta producendo una devastazione.

Tutto estremamente semplificato….

Non scriverò per un pò altri post perchè non accetto più di rispondere ai DORF del caso, ragazzoti ignoranti e preseuntuosi che pensano di cavarsela con due filmati su Youtube invece che studiare, studiare e studiare ancora. Troppe volte ho visto lo stesso spettacolo nei 40 anni che ricordo, gente che vuole tutto e subito, sia che si tratti di una macchina nuova, sia che si tratti dell'avere un cambiamento toale della società. Sono coloro che vogliono il tutto e subito che favoriscono inconsapevolmente il potere con la P maiuscola.

Per ottenere un risultato importante ci vuole tempo, costanza, pazienza, studio, applicazione, e capire che ogni grande cammino inizia con un piccolo passo.

Per il resto visto che le mie tesi sono simili a quelle dell'autore del blog, i suoi post bastano e avanzano ma si dia da fare con un minimo di moderazione perchè per il resto il blog è buono.

viandante  

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 12:50

Per ottenere un risultato importante ci vuole tempo, costanza, pazienza, studio, applicazione, e capire che ogni grande cammino inizia con un piccolo passo.
Tante cose leggo con interesse in questo Blog tante cose sono dei fulmini a ciel sereno per la mia ignoranza ma le frase come questa ti aprono nuovi "occhi" nella mente
THANKS

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 13:17

Ciao Viandante, buongiorno..
Grazie per aver risposto all'invito che ripeto e' rivolto anche a Dorf.
Penso che siamo tutti d'accordo nel rispettare gli scambi di vedute, anche se duri….
Il tempo è medico.
Raffaele

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 13:28

Caro Viandante,
mi sono trovato daccordo con molte tue tesi e analisi, ma il castello cade completamente su banca centrale, riserva frazionaria e proprietà della moneta. Al di la delle varie crisi ambientali energetiche ed altro oggi ci troviamo in questa situazione perchè il denaro, che ha permesso la suddivisione del lavoro ed il progresso al quale siamo arrivati, è stato gestito fraudolentemente dalle banche centrali ed amplificato ad oltranza dalle banche commerciali attraverso la riserva frazionaria. Tutto il resto è rumore di fondo, condivibile, ma non risolutivo. Sia che le banche centrali siano indipendenti sia che siano gestite dallo Stato non hanno alcun diritto di inflazionare il mio risparmio ne di determinare il livello dei tassi di interesse. L'etica è una parola molto generica. Le regole in un mondo globalizzato senza frontiere o sono uguali per tutti e vengono rispettate altrimenti si va in galera (ma questo non mi sembra stia avvenendo) oppure meglio tornare all'economia locale con regole locali.
La crisi monetaria che prima o poi arriverà rende la maggiorparte della popolazione in balia degli eventi perchè quando morirà il denaro cartaceo per mancanza di fiducia la suddivisione e specializzazione del lavoro non ci permetterà di assolvere nemmeno ai bisogni primari (gente bravissima a strimpellare su una tastiera touchscreen, ma incapace di seminare e raccogliere i frutti della terra).
Junka

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 13:31

Cara Laura rispetto la diversità delle vedute  anche se un giorno darò la mia idea sull'italianità e su questa questione. Ma finiamola con sta manfrina del ….sono una signora… e quindi come si permette …ma va la'..come direbbe qualcuno di ben nostra  conoscenza …. è ora di finirla con questi luoghi comuni e con questa presunta "signora ancora esistente" . Ma dove sono più le signore e comunque a prescindere (tanto sicuramente mi dirai …ma come ti permetti …le signore anocra esistono , io ne sono l'esatta rappresentazione ) ormai è tempo che signore e signori siano paritetici. QUando serve dobbiamo essere cavalieri …. ma altrimenti pari diritti…. Decidetevi …O rientrate nei comuni mortali del reciproco e paritario confronto e rispetto oppure ancora l'educazione di un uomo si misura a seconda di come si comporta con le sole signore? 

Per Viandante … libertà assoluta di darti delle pause e di avere le reazioni che il proprio io detta, ma anche questo ultimo tuo post (in ordine temporale) conferma che sei una persona che può dare molto (insieme a tutti) e quindi limitare tale risorsa per la presenza di qualche persona da te definita in maniera esaustiva implica una perdita per molti altri. In ogni caso complimenti per le tue analisi e i tuoi post, sempre interessanti.

Un saluto  al nostro capitano 

PG

Scritto il 14 ottobre 2011 at 13:38

@1

 

..lei difende a spada tratta quel debito, non credo che lo meriti, visto che è frutto di speculazione interna senza scrupoli per dar foraggio ai nostri speculatori interni che sono peggio.
oltre a ciò lei difende l'italianità mettendo il tricolore a piè del suo blog

 

Signora Laura, io non so che mestiere o professione Lei svolga, ma dare degli speculatori
ai pensionati, ai risparmiatori,  sottoscrittori del nostro debito
pubblico, significa essere fuori di
melone.

 

Se lo faccia dire da uno che di speculazione se ne intende.

 

E poi perchè quell'attacco a coloro che sono morti per l'italia.

….e per molti di noi il tricolore vuol dire cari morti che hanno lottato contro per non averlo,..

 

A nome di chi straparla….ce lo dica.

 

nella mia famiglia ci sono stati dei nostri cari che hanno

fatto i partigiani, qualcuno è tornato anche dalla Francia

per morire poi deportato in germania……per dare anche

a tipi come lei la possibilità di…….di dire delle stronzate.

 

SI VERGOGNI……..

 

lei no è nessuno e merita solo disprezzo.

 

Altro che altri devono imparare la storia.

 

SI VERGOGNI…….SI VERGOGNI ……..SI VERGOGNI

Scritto il 14 ottobre 2011 at 13:53

Complimenti Viandante,

l'ultima tua analisi è da incorniciare.

Per quel che può valere Ti invito a non fare
lo spettatore, ma di partecipare come hai
fatto fino adesso…..

Con stima …carpediem

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 14:04

Carpe, ciaooo che piacere vederti …un abbraccio :PG

Scritto il 14 ottobre 2011 at 14:09

cari signori.  chi vi dice che io abbia insultato viandante? volevo solo puntualizzare certe cose.  è lui  che non vede futuro nell'italia, non io.  eppoi questo blog è di andrea non mio.  può venire chiunque qui a scrivere.

per la storia della goldman mi pareva viandante tu avessi scritto che ne hai conosciuti di questi banchieri, giusto?  e che ti sembravano tutto sommato bravi ragazzi.  embè, ok mi sta bene. non tutti sono ladri. 

ma son curioso. quanti anni hai?  che lavoro hai fatto? vuoi che facciamo cambio? ti và di fare l'operaio disoccupato? ah x la storia del ragazzotto.  intanto ho 10 anni meno di te e  2 figli.  e che futuro vorresti gli riservassi di grazia? sua eccellenza viandante?  

io dico solo che fai troppo il saputello.  mi pare che tu stesso abbia detto: si una volta lo ammetto ero molto egoista.  ora son migliorato ma devo ancora lavorare su me stesso.  o sbaglio? ehh si devi ancora lavorare su te stesso.  non voglio x niente polemicare ma le tue affermazioni violente ingiuste su AURITI sono volgari.  anche tu sei malato di internet e credi a un sacco di stronzate.  o pensi di esserne esente?  sii più umile. non era auriti ne di destra ne di sinistra.  tu non sai niente di lui.  hanno tentato di ammazzarlo 3 volte.  lo sai caro? come mai?

ehh certo. la saggezza dei banchieri centrali.  grazie a loro 50 milioni di bambini muiono x fame ogni anno.  mamma mia che bravura.  grazie alle politiche criminali delle banche centrali e aggiungi pure del FMI e banca mondiale.  questo è il loro scopo.  affamare il mondo.  

poi la questione riserva frazionaria.  col cavolo che la lascio in mano alle banche, perchè facciano quello che vogliono!!!    la riserva frazionaria và portata al 100%  punto e basta!   una banca NON può prestare più di quello che ha in cassa. io sono contario.  il mazzalai è una vita che predica che è una crisi antropologica.  ci vuole moralità massima  al 100%.  ed AURITI era un uomo grandioso, di una moralità che tu  viandante non gli somigli neanche nei tacchi delle scarpe.  scusa non ti offendere ma non accetto che tu sputtani cosi' un uomo cosi' importante x l'italia.  

ripeto non ho nessuna volgia di litigare con nesuno.  ho già 1000 problemi che voi neanche immaginate.  viandante non fare il permaloso.  le tue idee non combaciano con le mie.  tu hai figli???  
io volgio un futuro decente sia x me che x i miei figli, e i figli di tutti gli italiani.  io credo che una buona soluzione sia fare come diceva AURITI.  certo, il tutto rivisitato ai giorni nostri.  

statemi bene,  e non vi incazzate.

by  DORF

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 14:16

Ciao Dorf, grazie anche a te..
buon seguito di giornata,
raffaele

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 14:24

Mi sembra di capire che lei Viandante voglia ora essere solo spettatore,la prego di contiinuare i suoi commenti/analisi in quanto li trovo estremamente validi,grazie se vorraq' continuare a dire la sua.
A.I.

Scritto il 14 ottobre 2011 at 14:25

PG

Carpe, ciaooo che piacere vederti …un abbraccio :PG

Anche a me…….Dai Paolo, ..qui necessita di organizzare una rentrée,

…bisogna coinvolgere Nonna Piera, a cui mando un saluto ed un
abbraccio.

Se volete organizzo qui nei dintorni ……qualcosa di molto semplice
innaffiato con un ottimo lambrusco.

Ciao a tutti.

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 14:26

Dorf, ho sempre apprezzato il blog di Andrea per l'aria che si respira. Dal 2007 e credimi , in questi anni quei pochi che hanno avuto un atteggiamento sorpa le righe e solo per insultare o per attaccare gratuitamente (magari in anonimo) alla fine hanno capito che non c'era trippa per gatti e si sono autoesclusi.  In pratica qui era un ambiente non a loro congeniale perchè non trovavano terreno fertile per far scatenare polemiche o zizzanie. Ultimamente ho notato qualche piccola crepa soprattutto in relazione a velate (più o meno) polemiche circa italianità. Io non condanno le idee mai come esse vengono portate alla luce e come si manifestano. POi io la penso in un modo diverso da un altro ma non per questo manterrò sempre a spada tratta le mie idee se mi verrranno fornite le prove o comunque solide basi per rinnegarle o modificarle. SOlo gli stupidi non cambiano mai idea e confrontarsi aiuta proprio in questo. MI spiace della tua situazione ma credimi nella mia esperienza non ho mai avuto momenti totalmente spensierati. Ognuno di noi ha la propria croce (chi più chi meno) e commettiamo spesso l'errore di sottovalutare il pericolo di non avere problemi.  A me spesso è capitato che appena risolto un problema me se ne ripresentava un altro più grave. Alla fine ho capito che la vita è questa ma ancora  devo fare molta esperienza perchè se da un lato razionalmente lo capisco, i miei comportamenti istintivi non riescono spesso  a darsene una ragione  con tutte le conseguenze el caso.

PG

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 14:34

CArpe lo sai per me il gruppo è tutto … i temi trattati alla fine sono importanti e le disquisizioni le scuole di pensiero…ma come dice sempre Adnrea l'uomo è al centro. Abbiamo fatto una cosa importantissima e cioè utilizzare internet e il blog per far nascere delle amicizie, dei gruppi e per me questo è quello che conta. Il resto è importante come legittima difesa per noi ma credo che più di tutto sia importante l'amicizia. che ci si senta ogni anno o ogni mese non è importante; per me l'importante è che quando ci si reincontra o ci si risente è come se ci fossimo lasciati ieri.  La perdita della Vale è stata per questo tanto più dura quanto improvvisa e se non l'avessi conosciuta umanamente non sarebbe stato lo stesso,  se avessi solo letto le sue belle parole. 

Tornando a quello che dicevi .. fi fa solo che immenso piacere passare qualche ora in vostra compagnia.
Quindi diamoci da fare :D
PG

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 14:59

per mercato libero siete il donchisciotte che continuate a difendere l'indefindibile italia

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 15:00

VIANDANTE,
Dorf è un ignorante, lo sappiamo tutti, fa finta che non esista, ne gioviamo tutti.

CIAO

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 15:03

trollista 27 e 28,
vai fuori dalle balle

Scritto il 14 ottobre 2011 at 16:21

 nonnooooo "carpediem" un abbracciooooo
 ciao a tutti i compagni di viaggio
un abbraccio anche al nostro Capitano.

Ragazzi, prima di parlare e/o scrivere dovremmo imparare a contare fino a 3 e se non basta fino a 33.

Siamo tutti con i nervi a pezzi e con problemi più grandi di noi da risolvere.
Vi leggo appena i problemi in attesa di risoluzione mi permettono di accendere il pc.
Pare proprio che ogni giorno se ne aggiunga uno nuovo e di nuova natura.

Vi siete mai chiesti perché stiamo attraverdando un periodo così denso di sofferenza per tutti?

C'é chi soffre a causa di malattia fisica e chi a causa di malattia finanziaria ma nessuno é esente dalla sofferenza.

Tempo addietro,forse a fine 2008, il "buon" Tremonti disse: occorre chiudere i libri di economia e riaprire la Bibbia.

E' la dichiarazione che in assoluto mi sento di condividere con il nostro ministro per il resto…..lasciamo perdere.

Invito tutti,credenti,non credenti,e coloro che credono di non credere a fare una seria riflessione sul perché di tanta sofferenza sulle spalle del genere umano….

Io una risposta me la sono data…..e se non l'avessi avuta non mi restava che soccombere tanto era grande il peso da sopportare.

Come oramai tutti voi cari compagni di viaggio avete inteso dai miei sparuti interventi, io CREDO FERMAMENTE IN CRISTO, e le risposte le ho avute tutte rispolverando la Bibbia specie il Nuovo Testamento.

Questo " veliero" é una luce nel buio di questa umanità sofferente e non sarà mai grande abbastanza il Grazie che dobbiamo ad Andrea!!

Sento profondamente l'assenza di Valentina e non passa giorno che non la pensi e preghi per l'anima sua.
Voi direte che questa vecchia nonna ha solo delle fantasie…..
VI AUGURO DI TUTTO CUORE DI RIUSCIRE ANCHE VOI AD AVERNE ALTRETTANTE.

Cari amici vi auguro tutto il bene di questo mondo e non dimenticate di avere Speranza perché dopo aver toccato il fondo ( e non ci siamo ancora arrivati) si risale.
Il futuro per noi,per i nostri figli,per i nostri nipoti non sarà così nero come molti lo dipingono ma sta a noi comportarci come detta la coscienza rispettando 10 regolette vecchie di millenni che oramai pochi ricordano.
Vi abbraccio tutti e vorrei conoscerVi prossimamente a Castrocaro dove penso e spero che tutti gli "uomini di buona volontà" debbano incontrarsi per dare il meglio di loro stessi, magari in contraddittorio, ma lo debbano fare per illuminare le coscienze di tutti noi che abbiamo imparato ad amarli prima ancora che apprezzarli per le loro analisi economiche-finanziarie.
nonna Piera

LE ORME

C'era un uomo che stava morendo e, negli ultimi istanti, rivide la sua vita come se fosse stato un camminare attraverso un deserto di sabbia e vide che oltre alle orme dei suoi piedi, c'erano le orme di altri due piedi.
Disse: " Signore, ti ringrazio di avermi accompagnato per tutta la vita, fianco a fianco con me, di avermi sempre salvato, curato e assistito, e perdonami di tutti i miei errori.
Però, vorrei dirti una cosa: nel mio pellegrinare nel deserto ho visto, ogni tanto, due sole orme. Perché, Signore, te ne andasti, mi abbandonasti allora? "
Rispose il Signore: " Figlio mio, è certo quello che hai detto. Io ti ho accompagnato per tutta la tua vita e non ho mai mancato di esserti al fianco e di questo stanne certo.
In quanto a quei giorni in cui hai visto due sole orme, figlio mio, vedi, quelle orme non erano le tue, ma erano le Mie, ero Io che ti portavo in braccio a Me. "

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 16:30

complimenti ad Andrea Mazzalai per avere nel suo team uno come carpe diem 49 un vero gentiluomo complimemnti sua moglie sarà felicissima di averla accanto, voi dite che la verità è figlia del tempo bene PREPARATEVI e addio
Laura

Scritto il 14 ottobre 2011 at 16:33

Laura,
sei acida come un limone…..
non sai contare e …scrivi di getto…..rifletti prima e poi semmai digita….

la dolcezza é donna ma tu non ti dimostri tale…..

il prossimo non lo si giudica neanche quando lo si conosce da sempre.
quando poi non lo si conosce é buona regola tacere!!!!!!

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 16:46

oggi siete alla frutta,  in fondo è anche questo che vogliono………
e litigate tra di voi,  brutto segno !.

signori questa è una guerra, diciamo non convenzionale , per chi non l'avesse capito, e il nemico cercate di vedere bene dov'è,   e chi è .

al momento site rimasti liberi di litigare tra di voi,  di cliccare su un sito e al più commentare, condividere ,  " mi Piace ".

Scritto il 14 ottobre 2011 at 17:11

Mia moglie è, non solo felicissima. ma stafelicissima, siamo insieme
da oltre 40 anni come  io sono strafelice di averla accanto e prego
che il Signore le dia tanta salute che purtroppo non ha.

Siamo persone ONESTE, PULITE, EDUCATE, veniamo dal popolo,
non abbiamo vissuto con il culo sul burro come tantissima gente,
che in guanti gialli ci risplolvera il galateo,  ma non ci facciamo
mettere i piedi sopra.

Sappi, che non permetterò mai, anche se tu sei solo una figurina
Panini, poichè non ti conosco, a nessuno d'infangare quelli che
sono morti, dando la loro giovinezza per donarci la LIBERTA'.

Molti frequentatori del blog mi conoscono personalmente e con
moltissimi si è instaurata una profonda AMICIZIA.

Questa è stata l'avventura su questo meraviglioso veliero
fino ad oggi.

Per il 33.

stai tranquillo, che siamo solo all'antipasto.

 

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 17:36

Carpe diem, chi è morto da partigiano l'ha fatto per evitare di finire sotto i tedeschi. Eppure oggi siamo in una europa comandata da loro. Credo che i partigiani siano morti per nulla, Laura ha ragione.

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 18:41

Ma  è  possibile    che  scriviate  pagine   che  con il post   non  hanno  nulla  a  che  fare !  se  volete   litigare  andate  altrove, …    altrimenti  cercate  di   intetrvenire     con post  coerenti …
Ad  esempio,   pur  condividendo   appieno  l'analisi di  Andrea,  oggettivamente   presta  il  fianco  a  montagne  di  critiche,  opponendo,    ad  una  analisi  altrui  che  anche  a vista  è  falsata  da  probabili  interessi  di  parte,  una  TABELLA  DEL  2009,  Ma    che  senso  ha  in una finanza   in cui   i  dati  di  un'ora  fa  sono  vecchi  ……..  Siamo  ormai  nel  2012  e    francamente   occorre  aggiornarsi.    Anche  nel  post  sul  debito  delle   famiglie  da  cui  emerge     che  quelle  più  indebitate  sono  le  Svizzere    la  tabella  di  riferimento  è  vetusta     si  riferisce  al  2008 ! 
Sono  dati  che  potrebbero  essere  cambiati  totalmente,  basta  guardare  la  colonnina  degli  USA,   per  rendersene  conto ….  e  che   quindi  potrebbero  FALSARE  anche  il  giudizio pa   seppur  l'analisi  è  condotta   da  un ottimo  analista  …..

Fathima

  

Scritto il 14 ottobre 2011 at 18:45

Laura …tu fai le domande e dai le risposte oltre ad immaginarie supposizioni. Io difendo le isole di speranza di questo Paese a partire dalle giovani generazioni alle quali e’ stato testimoniato un modello fallimentare e vuoto, senza rispetto, responsabilità e etica e non certo un debito pubblico creato da un sistema mafioso e perverso. C’e’ del buono in ogni angolo di questo Paese per cui vale la pena di combattere e testimoniare la possibilità di una cambiamento sulla base di responsabilità e bene comune.Non manca poi molto al momento della verità! per il resto non diciamo idiozie la Germania e’ un elefante di cristallo come qualunque paese occidentale ormai avviato verso il tramonto demografico. Loro hanno molto da insegnarci in fatto di rispetto ambientale e famiglia, noi in creatività e fantasia. Domani vedremo insieme quale e’ l’Italia che amo, che difendo! Carissimi amici e’ una gioa rivedervi tutti insieme! Un abbraccio Andrea

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 18:52

Una cosa a Viandante volevo dirla.

La prima volta che ho discusso con DORF non l'ho presa tanto bene neanche io e lui ricorderà fiumi di post contrapposti ma alla fine il confronto e' diventato costruttivo e ognuno ha preso dall'altro cio' che ha ritenuto opportuno nel massimo rispetto delle opinioni altrui. 

Riguardo all'età non credo sia una prerogativa essenziale per capire o non capire, discutere o non discutere, a meno che non si sia davvero dei ragazzini, ma non mi pare qui ce ne siano, se poi parla un 35enne o un 60enne poco importa, cio' che conta è la forza delle idee che esprime e la passione che anima quelle idee, e le sue non sono affatto vecchie, anzi,  ma cose di cui abbiamo iniziato a discutere in questo blog ( e anche io come lei 2 anni fa ero gia un ritardatario del Blog) da molto tempo che condividiamo e sulle quali spesso ci confrontiamo. Poi ognuno, naturalmente, (e li nasce il confronto) opta per una strada oppure per un'altra su come arrivare a quei comuni obbiettivi.

E' comunque un piacere ed un onore scambiare opinioni con lei come con chiunque in questo Blog ( oddio a volte qualcuno arriva a rompere….. gli equilibri diciamo cosi') per cui non si senta offeso e continui a postare, sia anche lei cibo per le nostre menti. 

Il Fringuello

Scritto il 14 ottobre 2011 at 19:04

Buona sera

E' la prima volta che scrivo un commento per Viandante che leggo con molto interesse, come anche Il Compasso (naturalmente leggo anche tutti gli altri commenti dei "vecchi marinai"), per quanto scrive sul  mondo finanziario e sul suo funzionamento che sicuramente conosce molto bene.

Sicuramente le nostre opinioni sul mondo economico/finanziario sono molto diverse (io ….vivo esclusivamente di economia reale!!!!)  e condivido in pieno il post #16 di Junka; per quanto riguarda Auriti trovo molto strano che in molti lo critichino così ferocemente, per caso aveva messo il dito nella piaga???
Sulla polemica fra Dorf e Viandante preferisco non intromettermi.

Comunque voglio precisare e dire a Viandante che il mondo finanziario avrà grandi difficoltà a mettere le mani sui miei soldi (e forse anche altre forme di parassitismo) in parte perchè sono di MIA PROPRIETA' (reale e non virtuale !!!!!), in parte perchè investiti in cose ad alto valore aggiunto ed anche per altri motivi che non è il caso di descivere pubblicamente oltre che abbastanza complesso da fare.

Un saluto e spero di leggerti ancora

SD

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 19:19

dottor mazzalai lei accenna all'avanzo primario nel suo ottimo articolo lei sa dirmi se l'avanzo primario è al netto degli interessi del debito pubblico?. mi spiego se i tassi sono aumentati del doppio cioè i bot dal 2% al 4% idem cct e btp.  se noi paghiamo 80 milardi all'anno di interessi con i nuovi tassi ne paghiamo il doppio come si fa a dare un giudiizio sull'avanzo primario?

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 19:43

Fathima

fa piacere vedere che qualcuno finalmente dispone dei dati 2012 oh… alleluja dopo tanto vagare ho trovato chi ha la Delorian di Doc in garage… ci dici se e' finita o andra' ancora avanti questa manfrina per il prossimo anno? 

In ogni caso meglio i dati disponibili ma empirici e sui quali e' poi facile per un lettore attento e documentato aggiornare facendo velocemente i calcoli aggiungendo gli ultimi dati di cui si dipone, che scrivere sciocchezze in studi vestiti di Globale credibilità prezzolata, prendendo come oro colato "STIME" che non si sa perchè ma alla fine si rivelano sempre sbagliate…

credere alla stima del noto analista o della banca d'affari xy è ormai come credere alle agenzie di Rating o alle favole di Esopo. 

Il Fringuello

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 19:47

Complimenti viandante quoto come sempre.
Continua a postare ed a evitare di rispondere ai provocatori.
Saluti da mondo

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 20:15

Fringuello,

con tutto  rispetto  non capisco  il  tuo   cinquettio ….      io     non credo  di  aver  sostenuto  di  avere  i  dati   …  del  2012,      ma   continuare     ad  insistere   su  tabelle  secolari   ritengo  sia  sbagliato   e  potrebbe  addirittura  essere  fuorviante,  con ciò    me  ne  guardo  bene    dal  prendere  per  oro  colato   analisi  delle  solite  Black Roch, Deutsche Bank   o  varie  ….  anzi  non le  guardo  proprio !!!!    Un esempio   per  farmi  comprendere ,  il debito  pil  degli  Usa  del  2008   era  di  uan    ventina  di  punti     ( circa )percentuali  in meno     rispetto  a  due  anni  fa .   
Anche   lo  stesso  rapporto  relativo  alla  Germania  indicato  al  73%   è  invece  ben  superiore  all'80%    denunciando  una  crescita    simile  se  non superiore  a  quella  italiana  ……
Non è  che   in questi  due  anni   non è  cambiato  nulla …   se  poi  svolazzando  di  qua  e  di là   riesci  a  trovare   dati  più  aggiornati,  postali  e  te  ne  sarò  infinitamente  grato.

Fathima

Scritto il 14 ottobre 2011 at 20:28

Come ho piu volte detto l’avanzo primario e’ comprensivo del servizio al debito. Per quanto riguarda il costo del debito aumenta solo in proporzione all’ammontare percentuale rifinanziato. Le ultime aste senza interventi della Bce hannovisto un notevole ridimensionamento del costo al servizio del debito in tempi difficili. Andrea

Scritto il 14 ottobre 2011 at 20:41

Fathima …neanche la Bis a cuì credo più di tutte la World Bank o il IMF che vi raccomando non sono in grado di risalire a dati certi se non dopo oltre un anno. Poi la dinamica non cambia può solo peggiorare e il debito dellaGermania se si tieneconto della KFW , badbank & company e’ ben oltre il 100 % Andrea

utente anonimo
Scritto il 14 ottobre 2011 at 22:36

Siamo italiani e dovremmo ringraziare Dio per esserlo possiamo leggere Dante nella nostra madrelingua Dante Alighieri colui che ha scritto il canto XXVI dell'inferno spiegando chi e cosa sia l'uomo i suoi pregi e i suoi difetti, nessuno ci è riuscito meglio, lo stesso Dante che durante il medioevo si definiva ITALIANO altro che carri armati e fesserie varie, possiamo leggere l'alfabeto musicale nella nostra madrelingua do re mi fa sol la si do sono gli altri che devono imparare parole italiane non noi SIAMO FORTUNATI.
Devo accennare a Giordano Bruno e a come siano vive le sue fiamme??
L'italia è l'ombelico del mondo viaggia a velocità superiori rispetto a qualunque altro angolo della terra si può dire tutto e il contrario di tutto contemporaneamente molti italiani dicono tutto e il contrario di tutto all'interno dei propri stessi pensieri, sono leghisti neoborbonici provincialisti campanilisti se potessero si chiuderebbero in casa dichiarando guerra al mondo se non fossero impegnati a farsi la guerra fra le mura domestiche eppure da fuori ci riconoscono quasi subito appena ci vedono gesticolare e pensano se per caso non ci siano scuole di gesti… mah sono inconfondibilmente italiani, è per questo che l'italia è affascinante è una società dinamica e mai ferma sembra un laboratorio di esperimenti una dinamo quasi impazzita! 
Questa velocità di pensiero, di contraddizioni è insita in quasi tutti gli italiani  questo blog è affascinante proprio perchè ci scrivono tutti manca solo la viva penna di qualche rettiliano.
Si può perdersi e ritrovarsi a seconda dei commenti letti, si può trovare conferma nelle proprie convinzioni o vederle capovolte il tutto sta ad avere quel minimo di voglia di capire se stessi e gli altri quel minimo di onestà per capire che le proprie convinzioni possono essere false o vere o essere false e contemporaneamente vere a seconda dei punti di vista. Andrea è bravo perchè non censura nulla a parte le esagerazioni e lascia liberi tutti di leggere di dissentire, di imparare, di discutere sapendo che la diversità di vedute arricchisce sempre.

Questo lo sapeva benissimo Valentina per questo era il cuore e l'anima di Icebergfinanza non perchè fosse carina simpatica o altro ma perchè voleva capire ed aveva capito il segreto del rispetto per tutti considerava tutti i commenti in modo positivo perchè contribuivano a mantenere viva la fiamma della comprensione e del cambiamento, ringraziava tutti quelli che si sforzavano di scrivere, una volta mi ha ringraziato perchè avevo ironizzato su un suo commento non si era certamente offesa FIGURIAMOCI A CHE LIVELLO ERA!

Giuseppe

Scritto il 15 ottobre 2011 at 07:34

Immenso Giuseppe! Si ci manca dannatamente la NOSTRA Valentina, anima ed ora angelo di Icebergfinanza ecco perchè non abbiamo paura di nessuno, di chi minaccia, di chi insulta, di chi cerca di boicattare il nostro blog, la nostra esperienza. Qualcuno dimentica che la lingua italiana era universale prima che gli inglesi dominassero il mondo e che l'economia è nata in Italia. La nostra creatività e fantasia in ogni campo e soprattutto nella cucina è inegualiabile! Io rispetto ogni nazione, ogni religione, ogni pensiero ma sono orgoglioso e felice di far parte di questa terra e cercherò di rivoluzionarla soprattutto attraverso la testimonianza seminando tra le giovani generazioni la possibilità di un'alternativa! A presto Andrea

utente anonimo
Scritto il 15 ottobre 2011 at 07:54

il chiudersi in una nazione è sempre dannoso…….
nn sono vostri fratelli i tedeschi , gli americani . gli africani.
io mi sento nazionalista quando parlo di umanità……… pensa quante forme di vita esisteranno nell'universo.
perchè fare confronti fra la lingua italiana  ( o la scienza) e quella estera è come star a guardare la diversità fra la mia famiglia e quella del vicino ….o quella fra me e mio figlio.
 forse in questo Vale potrebbe insegnare tanto
M

utente anonimo
Scritto il 15 ottobre 2011 at 08:11

chiedo come si fa ad essere idealista e lavorare per una banca? credo che  sia una gran presa……
io mi licenzierei per essere coerente tutto il resto è niente…

Scritto il 15 ottobre 2011 at 09:06

Bella domanda number 50 … me la sono fatta in questi lunghi anni! Ma mi sono anche risposto che non sono un vigliacco e che la mia battaglia per rinnovare il sistema la combatto dal di dentro condividendo la possibilità di una finanza ETICA e alternativa, senza guardare i faccia nessuno! Poi si sa c'è sempre chi scappa e si rifugia nelle sue insicurezze e addita gli altri come incoerenti senza conoscere nulla della loro storia! Andrea

utente anonimo
Scritto il 15 ottobre 2011 at 10:39

Laro Capitano, cari marinai e naviganti,
mi sono imbarcato nel 2007, anche se non mi si sente o mi si vede;
purtroppo sotto questo aspetto sono meno di un semplice mozzo.
Quando posso leggo, valuto apprezzo e qualche volta dissento, mai per gli scritti del comandante, che ringrazio.
Abbiamo purtroppo perso Valentina, ma abbiamo ccp 12100, che scrive cose "sante". Desidero fare una breve riflessione in seguito al "bisticcio" fra Laura e Carpediam49. Io sono del 1947 e premetto che per mia fortuna non ho vissuto certi anni bui (sotto molti aspetti), tutto quello che so è perchè me lo hanno trasmesso i miei nonni ed i miei genitori (mia madre ha 90 anni ed è ancora sana e lucida). Mio padre, era del 1914, ha fatto la guerra d'Abissinia e poi è stato richiamato. Era in servizio al Brennero ed è stato molto probabilmente il primo prigioniero dopo l'8 settembre. Ha girato diversi campi di concentramento e/o lavoro e pochi giorni prima della fine della guerra è riuscito a fuggire e tornare a casa. I parenti hanno fatto fatica a riconoscerlo, tanto era dimagrito. Mio nonno, fervente comunista, anti clericalista ed antiamericano, (coltivatore) ha aiutato con grave rischio della vita molti partigiani. Purtroppo ha anche perso dei parenti uccisi nelle rappresaglie dei tedeschi, dopo l'uccisione di loro militari (non SS o Gestapo !).
Questa è un pezzo della storia che mi tocca e che conosco e alla luce di quanto esposto mi chiedo e chiedo a Carpediam49 (con il massimo rispetto): hanno agito sempre bene i partigiani? Erano utili le uccisioni dei militari tedeschi nelle imboscate? Il beneficio apportato era superiore ai danni? oppure li dobbiamo chiamare, come usa oggi, "danni collaterali"? Manca certo la controprova, ma forse avremmo potuto liberarci dei e/o dai tedeschi anche senza questo enorme sacrificio di vite umane (fra i partigiani e fra i civili, inermi ed indifesi).
Grazie per il contributo e buona e lieta domenica a tutti.
Jack

utente anonimo
Scritto il 15 ottobre 2011 at 12:25

l'avanzo primario diff tra entrate e uscite,viene calcolato senza considerare gli interessi da pagare sul debito pubblico.2010bot annuale lo stato remunerava l'investitore all'1,80% ultima asta ottobre2011 3,60% il doppio.parlaimo di cifre che variano  da 3/5 miliardi al mese solo di bot.veniamo ai btp vendita di un btp 2010 al 4,25% veniva venduto a 104,5 stesso btp oggi viene venduto a 92.5. difficile fare dei calcoli sull'avanzo primario alla perfezione a mio parere o no?per quanto riguarda la notizia che lei gentilmente mi da  sul fatto che la bce ha smesso di comprare i nostri titoli di stato con ripresa de i prezzi ,LEI STA DICENDO UNA COSA NON VERA.btp menzionato nell,articolo che ho scritto venerdi sera quotava 90,8 siamo vicini al minimo di settembre.le auguro un buon fine settimana

utente anonimo
Scritto il 15 ottobre 2011 at 12:34

mi scuso di non aver firmato il commento 54.veleno50 di nuovo buona domenica

Scritto il 15 ottobre 2011 at 12:39

come ho recentemente scritto…. a proposito di pareggio di bilancio, evitiamo di dire fesserie come scrivono alcuni giornali, nei prossimi anni le previsione di pareggio sono comprensive anche degli oneri a servizio del debito anche senza crescita economica e il debito verrà comunque ridotto dall’effetto inflazione, ma questo i fobici dell’inflazione non ve lo raccontano!…per quanto riguarda i calcoli in base alla variabile rendimento una stima approssimativa e’ possibile farla visto le cifre in ballo da rifinanziate.Per quanto riguarda la Bce si informi presso i desk o i trader delle sale operative e le diranno chi in realtà sta comprando fondi e non solo Andrea

utente anonimo
Scritto il 16 ottobre 2011 at 08:32

Veleno 50 ma che dici? Perche' secondo te  ci sono trecentomila  bancari italiani  farabutti? Se oggi sei sobrio e' meglio che scrivi un post di scuse.
            Stanziale

Scritto il 16 ottobre 2011 at 09:11

Caro Jack,

 

scusami se Ti rispondo con ritardo, ma nel

fine settimana non sono sempre attaccato

ad internet, un po' di riposo fa bene.

 

Ti ringrazio per il tono usato nel pormi delle domande,

dimostrando di essere una persona corretta ed educata.

 

 

tu mi chiedi "con il massimo rispetto" se i partigiani

hanno sempre agito bene nel loro operare e se……

 

e dopo concludi che certo manca la controprova, ma

forse avremmo potuto liberarci dai

tedeschi anche senza questo enorme sacrificio di vite umane

 

Ti rispondo con estrema onestà: non lo so e penso che nessuno

potrà mai darTi una risposta credibile se non si contestualizza

quel periodo storico.

 

In Italia c'è stata una guerra civile alla caduta del fascismo

che come tutte le dittature aveva abrogato le libertà fondamentali

per la persona, per cui dopo l'8 settembre se molti giovani

hanno preso la via dei monti, non lo hanno fatto a cuor leggero,

ma lo hanno fatto  perchè le angherie ed i soprusi perpetrati durante

il ventennio erano tante e tali che quella rimaneva l'unica strada

da intraprendere.

 

Certo, non tutti i giovani l'hanno fatto, ma molti si, spinti da un

forte ideale: conquistare la LIBERTA'.

 

Io pur abitando nel cosiddetto "triangolo della morte", condanno

gli omicidi verificatesi immediatamente prima e successivamente

alla LIBERAZIONE, ma che non possono essere ascritti alla Resistenza

o  al CNL che era formato da partiti di diversa estrazione culturale ed

ideologica e da persone di alta statura morale….De Gasperi, La Malfa,

Nenni, Amendola, …..ed anche ….poichè pochi lo sanno da Enrico Cuccia.

 

 

Non dico di aver girato e conosciuto il mondo, ma ho girato

abbastanza e sono orgoglioso di essere italiano, per cui

ad ogni attacco ingiustificato all'essere italiano o quando si  esaltano

assieme a coloro che ce l'hanno contro l'italia, mi fa indignare e mi fa

dire a queste persone di andarsene, di stare  fuori dalle scatole se gli

fa tanto schifo vivere in Italia….se in altre parti del globo si sta meglio,

allora perchè starsene ancora qui…….anche un mio zio andò nel 1925

in Australia….ma lo fece per altri motivi…. e poi ritornò.

 

Altro conto è denunciare le inefficienze, le furberie, gli intrallazzi,

gli intereesi di casta, le parentopoli e quant'altro, e su queste tematiche

mi vedranno sempre partecipe alla denuncia ed alla lotta.

 

E che cavolo, a sentire certe trombe, quasi quasi ci si dovrebbe

vergognare di essere italiani…….solo perchè c'è berluska al

governo…..

buttiamolo giù proponendo delle alternative percorribili e credibili,

ma cosa ci possiamo aspettare da una opposizione che insieme

alla maggioranza ha personalizzato la politica creando dei partiti

come fossero delle società di famiglia, ma senza rischiare nulla

di proprio, ma tutto a spese di pantalone…

 

oppure che, orfani dell'URSS, non aspirino adesso

a far parte come nuovo stato della federazione USA.

 

 Carpediem

 

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Il passaggio da “economia di Frontiera” a “paese emergente” rappresenta un importante upgr
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Ftse Mib: l'indice italiano oggi apre in lieve rialzo, per poi invertire direzione. In ogni caso la
Ben risvegliati! Si, perché ieri il neo ministro dell’Economia, Giovanni Tria se n’è uscit
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Ci vuole davvero una sana dose di autocontrollo da parte mia in questa immensa crisi antropologi
Ftse Mib: apre in gap up l'indicie italiano che riprende di mira i 22.500 punti, primo livello di re