OCCUPY WALL STREET: SCINTILLE AMERICANE!

Scritto il alle 06:22 da icebergfinanza


 

 A forza di giocare con i fiammiferi all'interno di una santabarbara è probabile che piano,piano anche la finanza stia finalmente riuscendo a produrre la scintilla che possa scatenare l'esplosione della rabbia popolare, altro che manipolo di esaltati che non sanno quello che fanno.

Da alcune settimane la protesta continua ad aumentare nei dintorni di Wall Street, non più un manipoli di ragazzi qualunque, ma una piccola scintilla che si diffonde attraverso il tessuto sociale americano, tenuta ben nascosta dai media e depotenziata.

Il sindaco Bloomberg, non uno qualunque, a capo di un impero mediatico finanziario, vi dice niente il nome Bloomberg,  non condivide il movimento di protesta e in televisione dichiara che “la finanza deve essere sostenuta, non demonizzata. Le banche danno lavoro e senza il loro credito l’economia non cresce.”  Figurarsi ma quale credito, questi pensano solo a giocare con i vostri soldi le banche e la finanza responsabile sono da tutt'altra parte.

Se poi ci aggiungete la notizia che JPMorgan ha "donato" oltre 4,5 milioni di dollari, una cifra senza precedenti, alla Fondazione della polizia di New York proprio in questi giorni, il cerchio si chiude…a pensare male forse si fa peccato ma spesso e volentieri non si sbaglia quasi mai!

Come dice Michael Moore… NEW York ha otto milioni di persone: e un milione vive in povertà. È una vergogna. Eppure il sistema non si ferma qui. Non importa quanta vergogna possiamo provare: la macchina va avanti – per fare altri soldi. Per trovare nuovi modi di imbrogliare la gente che lavora. Nuovi modi per accaparrarsi le pensioni: di rubare ancora di più. Ma qualcosa sta succedendo a Liberty Plaza. Repubblica

Comunque sia la protesta si sta allargando,  chi ha orecchie per intendere intenda, America24 e come scrive Mario Platero sul suo Blog parlando degli arresti forzati di ieri o meglio pilotati … Sabato alla marcia di protesta sono stati contati almeno 1.500 dimostranti. La notizia di questo incidente si e' diffusa subito in altre citta' dove sono stati organizzati altri focolai di protesta contro Wall Street, a Boston a Los Angeles, a San Francisco, a Washington.

Il movimento potrebbe diventare un potente catalizzatore del sentimento diffuso – e trasversale – contro Wall Street. Il movimento dei Tea Parties ad esempio era da sempre contro il salvataggio delle banche con danaro pubblico pur partendo da posizioni ideologiche diverse converge sullo stesso obiettivo: Wall Street ha troppo potere. Messaggi come quello diffuso sulla BBC dal trader di piccolo cabotaggio Alessio Rastani "il mondo e' controllato da Goldman Sachs non dagli stati" non aiutano a fare chiarezza in un mondo confuso.

L'arroganza di Wall Street e dei suoi bonus miliardari non ha aiutato. La protesta popolare e' salita quando ci e' resi conto che non ci sono colpevoli per quello che e' successo nel 2007/2009 e che Washington, l'ammistrazione e il Congresso, ben foraggiati dalla finanza americana, hanno chiuso prima un occhio e poi anche l'altro.

Giusto o sbagliato che sia questo e' il sentimento popolare prevalente. E la polizia che fa?

Arresta, anzi inganna, intrappola e arresta i dimostranti.

Bloomberg, simbolo stesso del capitalismo fara' bene a spiegare, a controbattere a inviduare le responsabilita', anche quelle dei dimostranti che possono aver mentito. Ma deve prendere in mano la situazione, subito, ora, prima che sia troppo tardi.

  Chissà forse solo una scintilla o forse sta per esplodere questo demenziale sistema piano, piano lentamente ma inesorabilmente! Alla storia la sentenza!  
 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
8 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 3 ottobre 2011 at 08:29

Ma come ? 

In America i cattivi vanno sempre in prigione !

Prendi Angelo Mozilo l'ex capo di Countrywide la banche no. 1 dei subprime che fa fatto un buco di 1000 miliardi o giù di lì. Dopo essere uscito dalla banca con 200 milioni di liquidazione lo hanno processato e duramente punito: ha pagato ben qualche milione di dollari di multa !!! Dopo tanto lavoro punirlo in quel modo è stato disumano. 

…quei bastardi di impiegati sindacalizzat invece li devono mandare nelle miniere ecco dove devono andare, a scavare zolfo.

viandante

utente anonimo
Scritto il 3 ottobre 2011 at 09:05

Questo è un link a un post recente di un eccellente blogger Jesse's Cafè American il cui soggetto è JP MORGAN il cui potere è superiore a Goldman Sachs in quanto assoluta dominatrice del mercato overt the counter (OTC) cioè l'incredibile mondo dei derivati, il vero strumento di controllo della finanza mondiale, totalmente fuori dalle borse ufficiali.

Il post si conclude con queste parole:

"One cannot help but wonder if some of these mega banks have not become so interwined with government as to be in a virtual partnership in their implementers of fiscal and financial policy, which is a dangerous development indeed."

Questo è il link al post completo che racconta anche un pò di storia:

http://jessescrossroadscafe.blogspot.com/2011/09/precious-metals-duopoly-quarterly-occ.html

tra pochi mesi o settimane partirà a sorpresa un super mega QE concordato da tutte le banche centrali. La BCE resiste fino all'ultimo ma alla fine non avrà alternative. JPM e gli altri squali stanno già costruendo mega posizioni sul mercato dei derivati dove non esiste traccia del loro passaggio se non flebile e confusa. La stagione dei bonus è in arrivo.

Come diceva l'ex AD di Citigroup mentre la sua banca stava fallendo" finchè la musica va, noi balliamo"

viandante

utente anonimo
Scritto il 3 ottobre 2011 at 09:05

Questo è un link a un post recente di un eccellente blogger Jesse's Cafè American il cui soggetto è JP MORGAN il cui potere è superiore a Goldman Sachs in quanto assoluta dominatrice del mercato overt the counter (OTC) cioè l'incredibile mondo dei derivati, il vero strumento di controllo della finanza mondiale, totalmente fuori dalle borse ufficiali.

Il post si conclude con queste parole:

"One cannot help but wonder if some of these mega banks have not become so interwined with government as to be in a virtual partnership in their implementers of fiscal and financial policy, which is a dangerous development indeed."

Questo è il link al post completo che racconta anche un pò di storia:

http://jessescrossroadscafe.blogspot.com/2011/09/precious-metals-duopoly-quarterly-occ.html

tra pochi mesi o settimane partirà a sorpresa un super mega QE concordato da tutte le banche centrali. La BCE resiste fino all'ultimo ma alla fine non avrà alternative. JPM e gli altri squali stanno già costruendo mega posizioni sul mercato dei derivati dove non esiste traccia del loro passaggio se non flebile e confusa. La stagione dei bonus è in arrivo.

Come diceva l'ex AD di Citigroup mentre la sua banca stava fallendo" finchè la musica va, noi balliamo"

viandante

utente anonimo
Scritto il 3 ottobre 2011 at 09:49

Far un po' dovranno allargare i penitenziari, alla fina la maggioranza della popolazione restera' dentro le prigioni e i la dri fuori.

Ma non c'e' alterantiva a questa tragedia civile. Gli eventi devono seguire il loro corso, e questi parlano di distruzione progressiva della nostra civilta, di una implosione.

In effetti tutto cio' si chiamerebbe collasso catabolico, ma non voglio usare concetti troppo astrusi.

Saluti
Phitio

utente anonimo
Scritto il 3 ottobre 2011 at 11:29

demolizione controllata economia > nwo?
http://www.parrocchie.it/correggio/ascensione/demolizione_economia_2011.htm

Scritto il 3 ottobre 2011 at 12:17

Phitio,

in fondo i catastrofisti, vedono sempre scenari apocalittici, ma in definitiva hanno molto poca fantasia.

Ma scusa dimenticavo che tu sei realista, non catastrofista.

utente anonimo
Scritto il 3 ottobre 2011 at 13:12

Phitio a volte mi riesce difficile non essere catastrofista ma poi mi rendo conto che non serve a nessuno, a me in primis. Perchè spendere parole persono a parlarne se tutto è segnato. Quindi io la vedo diversamente, credo che siamo a un bivio, vivo in un paese per certi verso del cazzo, ma è il mio paese, ci è nato Michelangelo, Verdi e tanta altra gente. Sono e mi sento europeo e con tutte le cazzate che hanno fatto i leader. europei non vedo alternativa alla nascita di un blocco europeo dove la paroa democrazia non sia del tutto vuota in contrapposizione al sistema anglo americano dove interessi privati hanno cancellato lo stato, qui non è ancora successo. Troppo facile immaginare la perfezione perchè non esiste, mi accontereri di un lento progresso a zig zag. Ritengo ci sia dibattito in Europa, specie in Germania peccato che non riesco a seguirlo come merita dato che non comprendo la lingua. La preoccupazione, il timore del domani, tutto ok, x l'apocalisse c'è tempo

viandante

utente anonimo
Scritto il 3 ottobre 2011 at 19:41

Ragazza 13 arrestata…per me e´simile all´omino con la borsa della spesa a Piazza Tienammen !

http://www.youtube.com/watch?v=JojPEfucbRM&feature=related

In questo video fanno vedere la scena, hanno cosi´ tanta paura da ammanettare una 13 enne !!! Be allora sono veramente alla canna del gas !

Saluti
Massimo

p.s. viandante. concordo con il tuo post sopra !!!

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Un rapido aggiornamento sulle nuove fantasie inflattive in attesa di smontare in Maggio, pezzo p
Signori, stiamo parlando di numeri impressionanti. Tanto per cominciare, guardate i dati sugli u
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Non sono certo successe tantissime cose nell'ultima ottava. Anche se le aspettative su un elemento
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Il Ftse Mib apre la nuova settimana in leggera correzione dopo lo spunto rialzista messo a segno nel
Guest post: Trading Room #281. Siamo quindi arrivati al target tanto atteso: area 24000 punti del
L'Unione europea prevede regole comuni per tutelare i diritti previdenziali dei cittadini che si spo
Analisi Tecnica Il nostrano esce dalla parte alta del trading range ponendo il target in area 242
Stoxx Giornaliero Buonasera, tutto invariato sullo Stoxx. Si aggiunge un’altra settimana