BENTORNATA TRA NOI VALENTINA!

Scritto il alle 09:35 da icebergfinanza

Presentazione standard1
Alle volte siamo talmente presi dalla frenesia della nostra vita, talmente avvolti dall’onda continua ed innarrestabile di un susseguirsi di eventi e notizie che non abbiamo o non vogliamo trovare il tempo per riflettere sulle nostre esistenze, sull’esistenza di chi ci stà accanto.

Ora quelle che saranno le conseguenze di questa tempesta perfetta sul sistema economico occidentali per quanto gravi possano essere non saranno mai paragonabili all’onda d’urto che quotidianamente avviene  nei confronti degli ” Ultimi ” della Terra, degli indifesi, di coloro che vivono con meno di 2 dollari al giorno ma sopratutto dei bambini, il nostro futuro.

Quello che è certo è che loro amano la vita, ,

Personalmente credo in quel vecchio proverbio cinese che sostiene sia meglio insegnare a pescare piuttosto che procurare ogni giorno un pesce a chi ne ha bisogno, un inno contro l’assistenzialismo.

Ma oggi pur in un continuo e magico fervore di iniziative a favore di progetti e modelli di crescita che si adattano alle potenzialità di questi paesi in via di sviluppo, forse per certi versi ben più sviluppati dei nostri paesi occidentali, oggi dicevo, puntualmente vengono a mancare i finanziamenti in nome e per conto di una crisi economica che si trascina tra crescite irreali e recessioni improvvise.

Per noi occidentali una recessione comporta talvolta una “sana” dieta, uno stile di vita più sobrio che ci riporti alla realtà di una crescita sostenibile, ma per un numero enorme di creature di Dio può voler dire la fine di un sogno, di un progetto per uscire da una condizione di miseria totale senza speranze.

Siamo Noi i prestatori di ultima istanza di questa Umanità che vive nei sotteranei della Terra, siamo Noi le Banche Centrali ed i Governi che possono offrire una speranza per i progetti e non l’elemosina di questa Umanità, dell’Infanzia perduta.

Ripeto progetti e modelli di sviluppo, che richiedono finanziamenti e non elemosina!

Ripropongo quindi il post di due settimane fa non nascondendo la delusione di non aver avuto  una sola risposta, sottolineo una,  all’appello in ricordo di Valentina che ripropongo!  .

Cara Valentina è ormai oltre un mese che sei volata via, come un Angelo, leggera nella la tua spontaneità e nella tua gioia di vivere nonostante tutto, una brezza in una notte di mezza estate.

Una brezza che ha accarezzato le nostre vele, attraversato le nostre vite, facendo scendere una lacrima, una lacrima che è li ancora oggi a ricordarci come in fondo, la nostra vita, non  sia altro che una semplice goccia di rugiada al mattino che su filo d’erba attende di raggiungere il prato.

No non ci sono parole per ricordare ogni istante, solo il silenzio che diventa gioia per quando un giorno ci rincontreremo!

Come amava ricordare la nostra Valentina, si può comprendere il segreto del mare, meditando su una semplice goccia di rugiada.

Brevi furono i miei giorni tra voi, e ancor più brevi le parole che ho detto.

(…) Ma se la mia voce si affievolirà nel vostro orecchio e il mio amore svanirà nella vostra memoria, allora io tornerò.

E con cuore più ricco e labbra più docili allo spirito, parlerò con voi.  Sì, tornerò con la marea.

E se anche la morte mi celasse e mi avvolgesse il silenzio più profondo, ancora cercherò il vostro ascolto.

E non cercherò invano. (…)

Se ancora una volta ci incontreremo nel crepuscolo della memoria, parleremo nuovamente insieme, e il canto che voi intonerete sarà allora più profondo.

E se le nostre mani si toccheranno in un altro sogno, costruiremo insieme un’altra torre nel cielo(Gibran) 

Impossibile dimenticarti,  nessun silenzio potrà cancellare il Tuo ricordo!

Un ricordo, cara Valentina, che vorrei condividere con coloro che ti hanno conosciuta,  anche solo attraverso le Tue splendide parole, la Tua poesia, con la quale hai rallegrato in questi anni il nostro viaggio.

Un  ricordo, cari compagni di viaggio da costruire insieme attraverso un libero sostegno ad un progetto per un futuro di Speranza ai bimbi, agli ultimi, agli angeli della strada, indifesi, che tanto Valentina amava.

Qui sotto troverete l’indicazione dell’associazione ” La Jangada ” , un’ associazione di amici che da anni segue e promuove alcuni http://www.jangada.it/progetti.html con i bambini della strada di San Paolo in Brasile. Un progetto e non semplice elemosina!

 progetti

 Le erogazioni liberali effettuate a favore di Jangada ONLUS
sono detraibili nella misura del 19% se
effettuate tramite bonifico bancario
.

Queste sono le nostre coordinate bancarie:

CASSA RURALE DI TRENTO – filiale di Povo
EUR IBAN IT56 T083 0401 8100 0001 0326 621
Ricordati di specificare la causale

” DONAZIONE IN RICORDO DI VALENTINA”

Una modalita’ particolarmente significativa di sostenere il nostro impegno
e’ quella di diventare socio.
Contattaci all’indirizzo mail
[email protected]
per segnalarci la tua disponibilita’  

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 1.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
BENTORNATA TRA NOI VALENTINA!, 1.0 out of 10 based on 1 rating
11 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2011 at 10:40

un affettuoso ricordo

PORTELLO

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2011 at 11:51

Ciao Valentina manca la tua dolcezza , comunque ferma e decisa,per rendere piu' colorato e umano    un diario di  economia e finanza
Un saluto
Stefano

Scritto il 10 settembre 2011 at 14:22

VALE,  è da più di un mese che hai
intrapreso un altro viaggio.
 

Come luce improvvisa sei partita
per andar ad illuminare le nostre
umane e misere esistenze da più lontano.

Il nome di un castello, di un vino, di una
città, di un evento, …… tutto con la memoria
ci riconduce a TE.
 

Chi ha avuto la gioia di conoscerTi,
non Ti dimenticherà mai…..abbiamo
più preso di quanto possiamo aver donato.

Un saluto ed un abbraccio  affettuoso a Roberto,
ad Anne Bonnie ed a tutte le loro famiglie.

Vincenzo ed Adriana

 

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2011 at 14:40

Si sente l'assenza di una Buona e Saggia donna come lo era la Vale.

Addio Vale

non c'è più nessuno che mi rimprovera per l'uso dei
Peccatooooo

Giobbe8871

Scritto il 10 settembre 2011 at 15:36

CIAO a tutti,
voglio ancora una volta RINGRAZIARVI di cuore per tutto l'affetto che state dimostrando, per il rispetto e la stima che avete nei confronti della mia mitica zia VALE,
le Tue parole CAPITANO sono toccanti ma allo stesso tempo mi aiutano ad affrontare questo periodo, in cui, la mia mente è avvolta dalla nebbia, ed il mio cuore galleggia, faticosamente, tra le onde dell'oceano scuro ed immenso. 

Ho visitato il sito di JANGADA con attenzione ed interesse, e posso solo scrivervi che SONO FIERA ED ORGOGLIOSA di poter partecipare insieme a voi a questo SPLENDIDO ED IMPORTANTE PROGETTO. 

VALE è sempre stata, e sempre sarà , il mio modello, il punto di riferimento, la guida da ascoltare che ti ascolta,  perchè , voi lo sapete bene, dolcezza e tenacia, fragilità e determinazione, ricerca e collaborazione si sono intrecciati continuamente e costantemente nella sua anima. Credo sia questo annodarsi di sfumature differenti ciò che l'ha resa immortale, invincibile, onnipresente, almeno per me.
I Suoi insegnamenti sono il mio tesoro più prezioso, ma forse lo è ancora di più il Suo esempio.

Oggi Jangada è un sorriso ed una risata travolgente, la Sua, è una danza ed una voce che vibrano e si muovono insieme compenetrandosi, come il Suo cuore, oggi ho un sogno in più da realizzare, in Suo onore, costruire un futuro migliore per me e per una parte del Brasile, in Suo ricodo, qualcosa di concreto e poetico come i Suoi occhi, Il Suo nome.    

GRAZIE CAPITANO, GRAZIE ICEBERG, GRAZIE MARINAI, GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE CI AIUTERANNO A REALIZZARE UN SOGNO. 

CON TANTO AFFETTO MONICA

utente anonimo
Scritto il 11 settembre 2011 at 13:00

Un pensiero e un gesto per Valentina, llode al Capitano. Valentina continua la sua opera tra noi. raffaele

utente anonimo
Scritto il 12 settembre 2011 at 04:42

ciao , Valentina… non ridere troppo di noi e delle sciocchezze che a volte scriviamo ..

fiorentino dispettoso

utente anonimo
Scritto il 12 settembre 2011 at 18:29

Valentina,  spesso parliamo di Te , ci manchi moltissimo …

Hai attraversato le nostre vite come una stella cometa  ..
Ricordi ? lo scorso anno  in occasione di una splendida giornata che trascorremmo insieme a Te , Roberto e Monica,   ci raccontasti che nel paesino incantevole dove trascorrevi qualche giorno di vacanza avevano organizzato una rappresentazione teatrale del presepe ed a Te  avevano assegnato la parte della Stella Cometa . Avevamo riso di gusto quando ci
mimasti il modo in cui avevi interpretato tale ruolo…
Come la  cometa sei scomparsa  all'improvviso , è vero,  ora non riusciamo più a vederTi ma la  luce che da Te irradiava e che ha riacceso i nostri cuori è  ben presente dentro noi  .
Non Ti dimenticheremo mai |
Un grosso abbraccio a Roberto,  Monica ed ai carissimi genitori di Roberto .

Alessandro e Cristina

utente anonimo
Scritto il 24 settembre 2011 at 13:41

Manca tanto la tua umanità e la tua poesia….
Ciao Valentina

Diego

Scritto il 24 settembre 2011 at 22:39

Ciao, Vale

forse ora sei accanto a noi, oppure ogni tanto vieni a farci da angelo custode. Le tue gocce di rugiada mi hanno fatto venire in mente le parole di questa canzone, dove il "niente" è ben rappresentato dalla finanza dei nostri giorni…. Canzone dello Zecchino d'Oro del 2001…

Goccia dopo goccia
E. Di Stefano – G. Fasano – Cantata da Marco Barbera, Alex Rossi e Natascia Tarturo

 

Cos’è una goccia d’acqua, se pensi al mare
Un seme piccolino di un melograno
Un filo d’erba verde in un grande prato…
Una goccia di rugiada, che cos’è?
Il passo di un bambino, una nota sola,
Un segno sopra un rigo, una parola?
Qualcuno dice « un niente», ma non è vero
Perché, lo sai perché, lo sai perché?

Goccia dopo goccia nasce un fiume,
Un passo dopo l’altro si va lontano,
Una parola appena e nasce una canzone,
Da un «ciao» detto per caso, un’amicizia nuova;
E se una voce sola si sente poco,
Insieme a tante altre diventa un coro
E ognuno può cantare, anche se è stonato;
Dal niente nasce niente, questo sì.

Non è importante se non siamo grandi
Come le montagne, come le montagne;
Quello che conta è stare tutti insieme
Per aiutare chi non ce la fa,
Per aiutare chi non ce la fa.
Goccia dopo goccia..

Goccia dopo goccia nasce nasce un fiume
E mille fili d’erba fanno un prato
Una parola solo ed ecco una canzone
Da un "Ciao" detto per caso un’amicizia ancora;
Un passo dopo l’altro si va lontano
Arriva fino a dieci poi sai contare
Un grattacielo immenso comincia da un mattone
Dal niente nasce niente, questo sì.

Non è importante se non siamo grandi
Come le montagne, come le montagne
Quello che conta è stare tutti insieme;
Per aiutare chi non ce la fa.
Non è importante se non siamo grandi
Come le montagne, come le montagne
Quello che conta è stare tutti insieme;
Dal niente nasce niente, questo sì.
Dal niente nasce niente, tutto qui!
Stiamo tutti insieme, questo sì.
Dal niente nasce niente, tutto qui!

 

Un abbraccio forte, Vale!!!!

Bill

utente anonimo
Scritto il 28 settembre 2011 at 08:04

Oggi sono due mesi che sei volata via. Il vuoto che hai lasciato è immenso. Mi manca il suono della tua voce, il tuo sorriso,……….mi manca tutto. Il tuo ricordo rimarrà sempre con me, con Monica e con tutti quelli che hai amato e che ti hanno amato. Non ti dimenticheremo. Ciao Vale, arrivederci in un mondo migliore.
Roberto

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
La sfida low cost nei cieli si sposta sempre di più sulle rotte intercontinentali e Norwegian A
I mercati sono in bolla. Vero ma come sempre accade, non certificabile. Sono sempre pronte delle
FTSE Mib: indice oggi alle prese con il pull back verso 22.500 punti, dopo la seduta debole di ieri
A parte i soldi che si ricevono e la vita da nababbi in giro per il mondo a parlare del nulla, i
Dobbiamo essere sorpresi? Certo che no. E non poteva essere diversamente. La nostra amica Janet
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
FTSE Mib: l'apertura di oggi dell'indice tricolore italiano mostra la stessa incertezza di ieri, qu
Ieri scherzando ma non troppo, abbiamo scritto che un'ondata di terrore ha attraversato l'Europa
Il 12 dicembre 2017 si è tenuto a Roma presso l’Università Luiss l’Assemblea annuale dei F
PREVISIONE Periodo complesso da decifrare per questa valuta! Dando per scontato l'iniz