L'ERRORE E' IL PANICO!

Scritto il alle 20:12 da icebergfinanza

 ANBPOM_56486591

BUFERA SUI MERCATI e SPECULAZIONE: " L'errore è il panico "  TRENTINO Mercoledi 13 luglio 2011.

Andrea Mazzalai non è un banchiere, è un bancario. Non fa il professore e non snocciola consigli per i risparmiatori, ma chi lo segue lo chiama "capitano, mio capitano" Capitano nella tempesta finanziaria, capitano di un blog con oltre duemila lettori al giorno, che analizza la crisi da quattro anni a questa parte. E che ora, con l'Italia sotto attacco degli speculatori, lancia messaggi tranquillizzanti. "Nessuno può volere il fallimento dell'Italia"…

Ora che la quiete sembra tornata è importante rielaborare tutte le analisi condivise in queste settimane, senza dimenticare che sino a quando l'Europa resterà divisa, sino a quando la politica sarà assente loro torneranno…l'ennesima quiete prima della prossima tempesta.

Qui a fianco, vi lascio al resto dell'intervista. Intervista Trentino 13.07.2011

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
24 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 21 luglio 2011 at 20:02

Sei un figo!!!!

ITAMO

utente anonimo
Scritto il 21 luglio 2011 at 20:57

Bene , molto bene Andrea.
Spero che i lettori abituali aumentino sempre di più, te lo meriti.
La crisi intanto durerà a lungo.
e molti altri ti conosceranno, e apprezzeranno  il tuo generoso, GENEROSO  LAVORO CHE FAI E CHE HAI GIA' FATTO NEGLI SCORSI ANNI.
Bravoooooo
giobbe8871

Scritto il 21 luglio 2011 at 21:17

Mi ci sono voluti tre anni per capire che nonostante tutto sei dannatamente ottimista.
In un mondo in cui non si riesce a trovare un riferimento affidabile quest luogo è uno scoglio che non si è mosso di un millimetro in mezzo alla tempesta.
La verità prima di tutto è nel cuore dell'uomo e quindi sotto gli occhi di ciascuno. Basta volerla vedere ed accettarla.

buon vento capitano.

Scritto il 21 luglio 2011 at 21:36

Grazie Ragazzi! Barra a dritta e avanti tutta! Andrea

utente anonimo
Scritto il 21 luglio 2011 at 23:07

e questo è solo l'inizio…l'onestà, l'umiltà, la conoscenza, la capacità di saperla spiegare alla fine paga..
forza Andrea!
Marcoe

utente anonimo
Scritto il 22 luglio 2011 at 00:05

Fantastico Andrea!
trovarsi in questa comunità che Tu hai creato è un piacere che si assapora quotidianamente!!
Noi remiamo assieme a Te.
Raffaele

utente anonimo
Scritto il 22 luglio 2011 at 01:36

Capitano mio Capitano…adesso ci sarebbe da salire sui banchi e chiedere perche´ sia tanto difficile per tanti giornalisti provare a vedere le cose da un punto di vista diverso.

Visto che avremo delle impennate di accessi, provo a vedere se qualcuno di lorsignori apre gli occhi sul default US, gia´ avvenuto e non atteso per ( Agosto come fanno credere ai gonzi !

From a US Govern site the debt is mentioned as follow :

http://www.treasurydirect.gov/NP/BPDLogin?application=np

Is possible to understand that the overall US debt at 24.6.2011 is equal to:

14.344 trillion USD !!!

And from the same site is possible to understand that this already exceed the admissible legal level:

http://www.treasurydirect.gov/govt/charts/charts_debt.htm

As quoted:

The Debt Subject to Limit is the maximum amount of money the Government is allowed to borrow without receiving additional authority from Congress. The current statutory limit is $14.294 trillion.

Allora se 14.294 trillioni (tetto legale) < 14.344 trillioni (debito attuale) vuold dire che dal punto di vista legale sono gia´in default.

Ma proprio nessuno che se ne accorga e lo dica !!! AIUTOOOOO !!!

Massimo

utente anonimo
Scritto il 22 luglio 2011 at 01:36

Capitano mio Capitano…adesso ci sarebbe da salire sui banchi e chiedere perche´ sia tanto difficile per tanti giornalisti provare a vedere le cose da un punto di vista diverso.

Visto che avremo delle impennate di accessi, provo a vedere se qualcuno di lorsignori apre gli occhi sul default US, gia´ avvenuto e non atteso per ( Agosto come fanno credere ai gonzi !

From a US Govern site the debt is mentioned as follow :

http://www.treasurydirect.gov/NP/BPDLogin?application=np

Is possible to understand that the overall US debt at 24.6.2011 is equal to:

14.344 trillion USD !!!

And from the same site is possible to understand that this already exceed the admissible legal level:

http://www.treasurydirect.gov/govt/charts/charts_debt.htm

As quoted:

The Debt Subject to Limit is the maximum amount of money the Government is allowed to borrow without receiving additional authority from Congress. The current statutory limit is $14.294 trillion.

Allora se 14.294 trillioni (tetto legale) < 14.344 trillioni (debito attuale) vuold dire che dal punto di vista legale sono gia´in default.

Ma proprio nessuno che se ne accorga e lo dica !!! AIUTOOOOO !!!

Massimo

Scritto il 22 luglio 2011 at 05:55

….

Bel commeto IlCuculo, davvero bel commento sono contentta che Tu l'abbia scritto!!

Capitanoooo…
Marinai…..

Valentina

utente anonimo
Scritto il 22 luglio 2011 at 07:11

che siano già in default  lo ha già detto la più importante agenzia di rating Cinese.
che la Grecia sia il banco di prova , per poi estendere le misure greche  (fatte digerire a manganellate e paura)  in ogni dove , e' fin troppo evidente.

manovre economiche di aggiustamento dei conti pubblici e  privatizzazioni

messe in campo ogni anno  dimostrano solo 

che   non sono mai riuscite a fermare o ridurre nel tempo , l'aumento del debito  Pubblico  di una nazione  ( vedasi storico di ogni nazione )

tanto per non dimenticare il passato………………………..

utente anonimo
Scritto il 22 luglio 2011 at 08:44

Montecristo:

Questo   significa   essere   realisti.

Bravo   Andrea  ,non   ti   ho  mai   considerato  un   catastrofista  . Dovrebbero   darti il  nobel   per  l'economia.

utente anonimo
Scritto il 22 luglio 2011 at 09:19

Grande Capitano, mai avuto il minimo dubbio.
Questi sono passi significativi per essere quotato su mercato regolamentato.
Non avrei mai immaginato di comprare azioni rappresentative di un "brutto ceffo" bancario , ma si sta rilevando l'affare del secolo

Sei un Grande e sempre Complimenti

Scritto il 22 luglio 2011 at 10:08

Secondo me , ma mi piacerebbe vedere il parare di esperti economisti, rapportare il Debito ed il Deficit al PIL non è una misura corretta della capacità di una nazione di onorare i suoi debiti.

Se guardo il bilancio di una azienda il primo indicatore che guardo non è certamente il rapporto tra Debito e Fatturato.

La prima cosa da vedere è se l'azienda fa utili o perdite operative
Il debito va anche analizzato in funzione del patrimonio netto dell'azienda
degli ammortamenti e degli investimeni in conto capitale.

Per il deficit invece la situazione è completamente diversa, un'azienda non può accettare mai perdite operative senza intraprendere azioni immediate e risolutive per riportare il bilancio in attivo.

utente anonimo
Scritto il 22 luglio 2011 at 11:02

E’ certo che il Mazzalai deve essere un ottimista, avrà il portafoglio dei clienti pieno zeppo di Btp, viste le sue visioni deflative, dunque anche con ditale lunghe, se gli va bene e’ sotto tra il 7 e il 18% cedole comprese!
Uno che vive in questa condiIone e profetizza la fine del sistema finanziario, deve per forza essere ottimista!

Scritto il 22 luglio 2011 at 11:33

I miei più semplici e sinceri complimenti Sig. Andrea Mazzalai.
Se la vedessi in un intervista ad un TG nazionale o a un grosso programma di approfondimento, nella quale afferma con forza le sue idee senza sconti, ne abbellimenti, forse abbandonerei un pò del mio tradizionale pessimismo e mi convincerei che il mondo può migliorare.
Fino ad allora rimango in attesa.

utente anonimo
Scritto il 22 luglio 2011 at 11:53

@  13 ,che squallore l'invidia che trasuda da ogni tuo commento ! mi ricordi l'omino di questa storiella:
Un giorno un contadino arando il suo campo trova una lampada magica ,nello sfregarla per pulirla ecco comparire il genio della lampada.
Grazie ,mi hai liberato,dice il genio, per ricompensarti di avermi liberato posso esaudire per te qualsiasi tipo di desiderio ,MA NE PUOI ESPRIMERE SOLO UNO ed inoltre ricordati però che il  tuo desiderio sarà dato doppio al tuo vicino di podere.Il contadino riflettendo solo un attimo disse:CAVAMI UN OCCHIO!
.alessandro da Cagliari

Scritto il 22 luglio 2011 at 16:49

Comprendo l’invidia ragazzi ma per favore la prossima volta un po’ più di fantasia soprattutto nel scrivere suimuti in casa altrui specialmente quando questa e’ aperta e il padrone non sta in casa! Andrea

Scritto il 22 luglio 2011 at 17:33

 

Il dono della parola e' stato fatto all'umanita'
perche' ci capissimo tra noi, amico mio, non per confonderci.
Quanto sarebbe stato piu' facile se invece di diffondere storie
che dividevano i popoli in questo mondo,
avessimo imparato a parlare il linguaggio del cuore,
comprendendo che tutti stiamo cercando le stesse risposte.

Sergio Bambarén, da "Onda Perfetta"

 

Scritto il 22 luglio 2011 at 19:02

Nella sua intervista mi ha lasciato un po' titubante la sua poca incisività e convinzione nell'esprimersi come di solita fa nel blog.
Non era il solito Andrea….forse le luci della ribalta hanno condizionato la sua persona.

Mi aspettavo un po' più di incisivita  e convinzione.e questo mi ha lasciato un po' perplesso.

Saluti.
Germano.

Scritto il 23 luglio 2011 at 07:28

Complimenti sinceri, Andrea. :) C.

utente anonimo
Scritto il 23 luglio 2011 at 13:07

Caro Andrea l'avvicinamento ai mass media che profetizzavo sta avvenendo. La verità è sempre più figlia del tempo come dici sempre. Ora manca la ciliegina sulla torta. Vedaimo di mettercela. Complimenti vivissimi perchè te lo meriti come persona prima ancora che come grande studioso di fenomeni economici. Quella responsabilità sociale che ti accollavo si sta verificando ma non poteva essere altrimenti. L'umitlà e i profili bassi pagano sempre alla lunga.

Un abbraccio e a presto.

PG

utente anonimo
Scritto il 24 luglio 2011 at 12:07

Montecristo:

La   differenza  tra  un  politico   è  uno  statista   sta  nel   fatto  che  il  politico  pensa   alle   prossime   elezioni  mentre  lo   statista   alle   prossime  generazioni.   "De   Gasperi"

Se  un   domani   il   nostro   capitano   si  troverà   nell'onere   e  l'onore   di   rappresentarci   nella   nostra   nazione   sicuramente   apparterrebbe   alla   seconda   ipotesi    espressa   nell'aforisma   di  De  Gasperi.

utente anonimo
Scritto il 25 luglio 2011 at 07:29

da 48 h   scie chimiche in intesificazione………..

utente anonimo
Scritto il 25 luglio 2011 at 14:23

Classe 1965 !
Sei un vecchietto Andrea quasi da rottamare

E non rispondermi senti chi parla, perchè mi inc…o di brutto.
Su queste cose non transigo ;-)
Scherzi a parte ho letto l'intervista.  Hai detto cose ovvie.ù
Inaftti quando lo spread dei ns. BTP sono schizzati sopra i 300 punti sono corso ad investire sul funerale dell'Ialia (per dirla con un tuo lettore).
Cioé ho fatto l'unico cosa sensata da fare (come la volta precedente del resto. Ed ancora oggi anno 2011 ne colgo i frutti. E che frutti – se non fosse per quel ba..o del Tremonti che mi va ad aumentare i bolli sul dossiè titoli. Un criminale incallito.  Fuciliamolo.)

luigiza

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO Clicca qui sopra
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Articolo dal Network
Il nostro Machiavelli non ha mai avuto la fortuna di conoscere Michelangelo Merisi, in arte Cara
Io me lo immagino il buon Donald che canta la canzone dei Ricchi e Poveri, indubbiamente più ri
Ftse Mib: avvia la seduta in ribasso dopo aver toccato ieri i massimi da luglio 2018. 22.000 punti
Per motivi di contenimento della spesa pubblica, i trattamenti di fine servizio e fine rapporto, com
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: l'indice italiano resta sulla resistenza statica collocata a 22.000 punti. Livello importa
Non ho idea di cosa si inventerà Trump per sventolare ai suoi elettori un eventuale accordo con
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Bacco è di casa in Italia, che vanta 3.000 aziende legate alla produzione di vini e alla coltiv
C'è un sito americano che da tempo si dedica a collezionare articoli nei quali giornalisti ed e