AGENZIE DI RATING: STANDARD & POOR UN METEORITE CENTRERA' LA TERRA!

Scritto il alle 08:14 da icebergfinanza

 L'ennesima esclusiva di REUTERS ci racconta che se il governo americano non dovesse onorare anche un solo suo obbligo la sua valutazione, ovvero il suo rating finirebbe direttamente ad un passo dalla spazzatura ovvero collasserebbe direttamente a D anche se il simpatico amministratore delegato di Standard & Poor Chambers si affretta a sottolineare come la probabilità di un default degli Stati Uniti sia estremamente bassa e che si aspetta un accordo dell'ultima ora.

Non è affascinante, mentre il buon Krugman si sgola quotidianamente terrorizzato dall'ondata di consapevolezza e austerity mondiale e il presidente americano va a fare una partita a golf con il presidente della camera dei rappresentati, portavoce dei repubblicani per trovare un'intesa sul tetto del debito, gli illuminati delle agenzie di rating un giorno si e uno si, ci raccontano l'ovvietà del tempo che passa in attesa della leggenda metropolitana di inizio agosto, quando il mondo finirà.

Credere nel default dell'America, la fabbrica del dollaro è un po come credere che un giorno non molto lontano, un meteorite centrerà la terra e la distruggerà. Qualcuno ha detto che ogni uomo ha un prezzo e state pur certi che questo prezzo si vedrà al momento della decisione finale anche al Congresso americano.

La razionalità non abbonda nei mercati finanziari dove è fondamentale studiare la psiche degli investitori e non certo quel reperto archeologico che si chiama razionalità!

E mentre si attende quel giorno si parla del sesso degli angeli e del senno di poi, dimenticando una serie di problemi immensi tuttora irrisolti che ci trascineranno in un nuovo decennio perduto il mondo, esso  è governato da un manipolo di esaltati, di lobbies, da psicotici come dice il nostro Paolo (…basterebbe dare un’occhiata alla decomposizione del sottobosco politico italiano dove un elfo qualunque e’ riuscito a creare una tale rete di intrecci da far impallidire qualunque governo ombra dove i cosiddetti rappresentanti del popolo fanno i loro affari…)  che agiscono sulla base del ricatto e non sviluppano nulla, sequestrando in silenzio il nostro futuro e quello delle giovani generazioni.
 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
1 commento Commenta
utente anonimo
Scritto il 30 giugno 2011 at 12:03

Ti seguo da tempo e devo dire che sei uno dei pochi ad aver compreso il funzionamento del tritacarne.  Certo chi fa trading fa benissimo ad ascoltare le fantasticherie delle agenzie di rating e ti tratta come l'ultimo dei peones (con tutto il rispetto per i peones). Credo che se questa macchina infernale non verrà fermata, non ci sarà futuro e temo anche che tra qualche anno rivedremo la guerra in Europa (66 anni senza una guerra in Europa a memoria non ricordo). Il male è nella moneta a corso legale e nello strapotere di banche e multinazionali. Nel mio piccolo cerco di affidare i miei risparmi a piccole banche, quando faccio la spesa non compro prodotti delle multinazionali (vi ricordate il sapore del cornetto algida e della cioccolata milka ?). le banconote ancora sono costretto ad accettarle, ma se qualcuno iniziasse a farlo…..

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Dopo aver analizzato il differenziale sul rendimento dei titoli a 10yr contro quelli a 2yr degli U
I Large Traders si trovano a doversi leccare le ferite, e a questo punto o le mani forti prendono
Ftse Mib: rimangono due i livelli da monitorare per l'indice italiano. Al ribasso fondamentale è il
Il conto alla rovescia per l'Europa sta iniziando, oggi il governo italiano ha tutte le carte in
Il presidente della Covip Mario Padula, la direttrice del Comitato per l’Educazione Finanziaria An
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Exit strategy e guerra commerciale sono al centro del pensiero degli investitori. Ma oggi cosa sta
Il Ftse Mib prova a impostare un tentativo di rimbalzo dopo il tonfo di ieri, confidando nella tenut
L'ultimo treno, quale migliore metafora per definire quello che sta accadendo in Europa, un titolo