NUOVO CINEMA PARADISO: VERSIONE SECONDA!

Scritto il alle 06:28 da icebergfinanza

 

La fine della recessione e l’inizio di un nuovo periodo di rialzi stellare nei prossimi mesi il più annunciato della storia sta per andare in scena negli schermi del nuovo cinema paradiso. Molti di Voi probabilmente non ricoreranno ma era il 15 marzo dello scorso anno, quando le sale cinematografiche mondiali si riempivano di un’umanità festante prima di conoscere la favola della fine dell’euro e della dissolvenza della comunità europea….!

Cosi scrissi a marzo in Nuovo Cinema Paradiso …

 " Nel celebre film di Giuseppe Tornatore" La vita non è come l’hai vista al cinematografo, la vita è più difficile". Allo stesso tempo la stessa economia non è come cercano di rappresentarcela nei mercati finanziari, non ha nulla a che vedere con la realtà, in quanto come dice un’altra celebre frase del film " Una folla non pensa, non sa quello che fa!

Mentre gestori ed analisti, economisti e media dipingono un futuro roseo per i mercati finanziari, il nuovo cinema paradiso, dove in molti, attratti dall’esaltante film in proiezione, si affrettano a prenotare il biglietto, senza badare tanto alle eventuali via di fuga, un nuovo Minsky Moment sta per formarsi all’interno del mercato, il momento nel quale all’improvviso, la folla si precipiterà in preda al panico verso le uscite di sicurezza.

Oggi sullo schermo odierno, verrà proiettata la realtà del mercato del lavoro americano, quella ufficiale e sottolineo e strasottolineo quella ufficiale. Non perderò un solo momento per parlare di quello che accadrà, ma Vi rimando per l’ennesima volta ad una diversa realtà JOBLESS RECOVERY…NEI NUMERI UN’ALTRA REALTA’! 

Tutto quello che c’era da scrivere su questo argomento è stato ampiamente sviscerato in passato, confermato dalla realtà e sottoscritto ormai dalla politica, ma la pellicola del quantitative easing ha ancora da essere proiettata che tutti ne parlano specialmente tra i registri di questo nuovo entusiasmante colossal!

Non importa quale sarà il dato una ragione per salire la troveranno comunque, a meno che….

Fisher della Fed di Dallas, storicamente un falco dell’inflazione ma ultimamente convertitosi alla realtà, ironicamente pur non avendo diritto di voto quest’anno nella FED, sottolinea come nonostante le recenti speculazioni nell’ultima riunione ben poche decisioni sono state prese nei confronti della leggenda dell’allentamento quantitativo.

Fisher sostiene che nel mercatpo coloro che leggono i fondi del caffè o del tè a vostro piacimento, quelli che hanno il maggiore interesse finanziario da questa notizia raccontano questa o quella dimensione dell’intervento lasciando aperta solo la questione relativa a quando questo innesto di liquidità verrà eseguito.  

Fischer inoltre ha osservato come ….dato che un pugno di miei colleghi hanno seminato ulteriori speculazioni a proposito del famigerato QE2, segnalando la loro posizione personale sulla questione piuttosto apertamente nei loro recenti discorsi e nelle loro interviste ai più importanti giornali, la dichiarazione del Wall Street Journal, …" Central Banks Open Spigot" ha sicuramente risvegliato i fantasmi dei banchieri centrali del passato e inviato un formicolio lungo la schiena dalla parti di Pechino.

What will we likely decide at the next FOMC meeting?   “You’ll find out soon enough.”

Cosa farà la Federal Reserve nel suo prossimo incontro….. lo scopriremo presto.

 

Nel frattempo appuntamento a…

SABATO 6 NOVEMBRE alle ore 14.30 a MODENA

in occasione della presentazione del mio libro

" Icebergfinanza: viaggio attraverso la tempesta perfetta "

al quale

siete tutti invitati

segnalando la Vostra partecipazione all’indirizzo  qui sotto esprimendo  una delle tre opzioni ….

 Solo Incontro / Incontro Cena / Incontro Cena Pernottamento

[email protected]

….segnalando nome e cognome, quante persone intendono partecipare ed eventualmente le copie del libro che si intende prenotare.

Non appena possibile entro l’inizio della prossima  settimana,  riceverete tutte le informazioni relative al luogo e all’ora dell’incontro, oltre alle possibilità di pernottamento e cena.

Arrivederci a presto! Andrea

SE DESIDERI SOSTENERE ICEBERGFINANZA CLICCA QUI SOTTO! 

 

 
Icebergfinanza come un cantastorie che si  esibisce nelle strade e nelle piazze delle città!   

La "filosofia" di  Icebergfinanza resta e resterà sempre gratuitamente a disposizione di tutti nella sua "forma artigianale", un momento di condivisione nella tempesta di questi tempi, lascio alla Vostra libertà, il compito di valutare se Icebergfinanza va sostenuto nella sua navigazione attraverso le onde di questo cambiamento epocale!   

Non solo e sempre economia e finanza, ma anche alternative reali da scoprire e ricercare insieme cliccando qui sotto in ……… 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
15 commenti Commenta
Scritto il 8 ottobre 2010 at 07:52

"C'è Bufera dentro la madre…."dentro la madre di Guglielmin… e la madre di tutte le crisi, come scrive spesso il Capitano…lascia chiaramente intendere un legame atavico ed ancestrale, difficile da recidere……"l’organismo nel quale siamo immersi, il grembo, oramai malato, che ci tiene in vita, che ci determina e dal quale non possiamo uscire…" "io sono il signore dio mio / forcina del mondo"…… "fonda regole e città, marca rioni. / vorrebbe giardini intorno, ma fa crateri, e quando apre, strappa"…. "prima di dormire, prega abele / di non lasciarlo". Quando cala l’oscurità si insinua infatti il tarlo del dubbio e si aprono spiragli di larvale tormento e di malinconica consapevolezza in cui la bufera pare acquietarsi. Egli percepisce allora che tutto quello che ha costruito poggia su un "solido nulla dove la vita trottola e canticchia".Quando pensa alla morte tutta la sua vita vacilla: "teme la morte perché non viene a mezzadria. dopocena, poi / lascia i vermi sul piatto e non dà il resto. lui preferisce / il negozio: dare e avere, comprare. ma la morte è una bocca / impagabile, una ciste che va in fregola appena la sfiora. / quando la tocca, tutta la madre trema". Se spalancassimo gli occhi sul solido nulla che ci circonda, anche noi ci renderemmo conto che "il crepo è totale, che smangia i bordi / anche al nido". se insabbiassimo il perno che ci lega alla pancia del denaro, se riuscissimo a scavare dentro “la madre” una pozza di vita vera, forse, la bufera, di cui anche noi siamo diretti responsabili, un po’ si quieterebbe. …. Da recensione di Fabio Giarettahttp://eternosplendore.blogspot.com/2010/08/ce-buferera-dentro-la-madre-di-stefano.htmlStefano Guglielmin.C’è bufera dentro la madre (L’arcolaio)http://golfedombre.blogspot.com/http://golfedombre.blogspot.com/2010/06/ce-bufera-dentro-la-madre-poesie.htmle allora… Voglio navigare con la barca di pezzae giungere nel paesaggio di cartapestadove il miraggio è un bagliore di folliae la dimensione si cristallizzain voli di maghi schizzatiche mescolano i colori della vita,allora il mio urlo s’innalzamentre cammino e ridoin mezzo alle figure di cartoneche mi fanno dimenticare chi sono“Che fai? ”sembrano sussurrarmi“Come sei distante,eppure il tuo è un bel sorrisoe il sogno ci distendein prati fantasmagoricidove il possibile è tinto di realtà…Abbandoniamoci in un sussultodella fantasia……. ”E allora la barca riprende la rotta del cuoreio in mezzo all’oceanodistendo la menteverso spazi infinitie la mia mano non è più vuotamentre osservo il fluire delle ondeche colorano il mio incedere. 

http://www.poesieracconti.it/poesie/opera-32743
Valentinap.s nella poesia trovo sempre, chiare inequivocabili risposte…è ora di tornare a casa…

Scritto il 8 ottobre 2010 at 07:52

"C'è Bufera dentro la madre…."dentro la madre di Guglielmin… e la madre di tutte le crisi, come scrive spesso il Capitano…lascia chiaramente intendere un legame atavico ed ancestrale, difficile da recidere……"l’organismo nel quale siamo immersi, il grembo, oramai malato, che ci tiene in vita, che ci determina e dal quale non possiamo uscire…" "io sono il signore dio mio / forcina del mondo"…… "fonda regole e città, marca rioni. / vorrebbe giardini intorno, ma fa crateri, e quando apre, strappa"…. "prima di dormire, prega abele / di non lasciarlo". Quando cala l’oscurità si insinua infatti il tarlo del dubbio e si aprono spiragli di larvale tormento e di malinconica consapevolezza in cui la bufera pare acquietarsi. Egli percepisce allora che tutto quello che ha costruito poggia su un "solido nulla dove la vita trottola e canticchia".Quando pensa alla morte tutta la sua vita vacilla: "teme la morte perché non viene a mezzadria. dopocena, poi / lascia i vermi sul piatto e non dà il resto. lui preferisce / il negozio: dare e avere, comprare. ma la morte è una bocca / impagabile, una ciste che va in fregola appena la sfiora. / quando la tocca, tutta la madre trema". Se spalancassimo gli occhi sul solido nulla che ci circonda, anche noi ci renderemmo conto che "il crepo è totale, che smangia i bordi / anche al nido". se insabbiassimo il perno che ci lega alla pancia del denaro, se riuscissimo a scavare dentro “la madre” una pozza di vita vera, forse, la bufera, di cui anche noi siamo diretti responsabili, un po’ si quieterebbe. …. Da recensione di Fabio Giarettahttp://eternosplendore.blogspot.com/2010/08/ce-buferera-dentro-la-madre-di-stefano.htmlStefano Guglielmin.C’è bufera dentro la madre (L’arcolaio)http://golfedombre.blogspot.com/http://golfedombre.blogspot.com/2010/06/ce-bufera-dentro-la-madre-poesie.htmle allora… Voglio navigare con la barca di pezzae giungere nel paesaggio di cartapestadove il miraggio è un bagliore di folliae la dimensione si cristallizzain voli di maghi schizzatiche mescolano i colori della vita,allora il mio urlo s’innalzamentre cammino e ridoin mezzo alle figure di cartoneche mi fanno dimenticare chi sono“Che fai? ”sembrano sussurrarmi“Come sei distante,eppure il tuo è un bel sorrisoe il sogno ci distendein prati fantasmagoricidove il possibile è tinto di realtà…Abbandoniamoci in un sussultodella fantasia……. ”E allora la barca riprende la rotta del cuoreio in mezzo all’oceanodistendo la menteverso spazi infinitie la mia mano non è più vuotamentre osservo il fluire delle ondeche colorano il mio incedere. 

http://www.poesieracconti.it/poesie/opera-32743
Valentinap.s nella poesia trovo sempre, chiare inequivocabili risposte…è ora di tornare a casa…

utente anonimo
Scritto il 8 ottobre 2010 at 08:13

montecristoAndrea  non  fraintendere  le  mie  parole, per  me  sei  e  rimarrarrai  sempre  un  genio.Com'è  che  non  rispondi  più  alle  mie  email?  Saluti

utente anonimo
Scritto il 8 ottobre 2010 at 08:15

la logica è dalla tua parte Andrea….se le leggi universali esistono i debiti vanno pagati.se siamo crescuiti fino adesso con il debito…. nn potremo più farlo , anzi dovremo restituire…… e dobbiamo farlo noi "parco buoi" per salvare il mondo della grande finanza .certo se la massa ha meno da spendere , perchè impegnata nel salvataggio del mondo, dovrà consumare meno.il tutto a danno della " panacea della crescita continua".questo è il punto.ho detto che Bernanke è stato bravo a tenerci a galla fino adesso, ma nn so fino a quando potrà farlo…prima o dopo anche lui farà i conti con la realtà…..ma questo è secondario al fatto che dovremo NOI fare i conti con la realtà maat

Scritto il 8 ottobre 2010 at 09:20

Parole di mazzalai :
Mentre gestori ed analisti, economisti e media dipingono un futuro roseo per i mercati finanziari, il nuovo cinema paradiso, dove in molti, attratti dall’esaltante film in proiezione, si affrettano a prenotare il biglietto, senza badare tanto alle eventuali via di fuga, un nuovo Minsky Moment sta per formarsi all’interno del mercato, il momento nel quale all’improvviso, la folla si precipiterà in preda al panico verso le uscite di sicurezza.

Adesso per cortesia ci dica 2 nomi per ogni categoria sopracitata che fanno proclami positivi.
Non e’ assolutamente vero quello che dici!
Falso falso falso falso.
Dimostralo con i nomi e cognomi!!
Impostore!
Dicci i nomi di gestori e analisti, chi dove come e quando!
La verità’ e’ cheti non disponi di informazioni di analisti e gestori, a menoche non confondi i cialtroni che scrivo o sui vari blog come analisti o gestori.
Tuconfondila sensazione che percepisci con l’informazione vera.
Aspetto una replica se sei un uomo.
Nomi e cognomi, qualunquista !

Scritto il 8 ottobre 2010 at 16:57

ABBIAMO UNA SERIE DI APPUNTAMENTI A CUI NON MANCARE …..IL 6 NOVEMBRE A MODENA AD ABBRACCIARE ANDREA ![..] VENERDÌ, 08 OTTOBRE 2010 NUOVO CINEMA PARADISO: VERSIONE SECONDA! La fine della recessione e l'inizio di un nuovo periodo di rialzi stellare nei prossimi mesi il più annunciato della storia sta per andare in scena negli [..]

Scritto il 8 ottobre 2010 at 16:57

ABBIAMO UNA SERIE DI APPUNTAMENTI A CUI NON MANCARE …..IL 6 NOVEMBRE A MODENA AD ABBRACCIARE ANDREA ![..] VENERDÌ, 08 OTTOBRE 2010 NUOVO CINEMA PARADISO: VERSIONE SECONDA! La fine della recessione e l'inizio di un nuovo periodo di rialzi stellare nei prossimi mesi il più annunciato della storia sta per andare in scena negli [..]

Scritto il 8 ottobre 2010 at 17:39

…..ADESSO CI MANCAVANO ANCHE I SOFISTINon vorrei assumere le difese di Andrea, che  è bravissimo a difendersi da solo, ma quello che mi da fastidio è il modo in cui il caro signor winner70 si pone!Carissimo winner70 lei sta peccando di una presunzione smisurata, leiconfuta il pensiero degli altri e chiede a loro l'onere della prova!E come se io la incontrassi in strada e l'accuserei, senza portare nessuna prova ,di omicidio e poi le direi……mi dimostri che lei  è innocente.Caro signor winner70 l'onere della prova spetta a chi accusa, questo è una regola ferrea nel diritto.Invece  nel mondo delle (libere) idee, il modo in cui lei pone le sue argomentazioni viene visto, ne più ne meno che in un esercizio di "dialettica sofista".Piuttosto ci spieghi le sue idee e porti le sue argomentazioni, altrimenti si tolga dalle scatole!Ma dato che se uno che vuole i nomi:-Agosto 2009 (simposio della Fed Kansas City),  davanti al fior fiore del mondo bancario un certo signor Bernanke disse "…le prospettive di crescita a breve termine sono buone".-Geithner (segretario al Tesoro): Ripresa USA sta iniziando.

A parere del segretario al Tesoro Usa Timothy Geithner gli ambiziosi sforzi messi a punto per far fronte alla crisi finanziaria globale stanno iniziando ad avere effetto e particolare compito degli Stati Uniti è quello di incoraggiare la ripresa. fonte 14-07-2009 reuters-Trichet, presidente BCE (banca centrale europea) "L’attività economica continuerà a calare, ma a un ritmo più lento, nel corso dell’anno e una ripresa è attesa per la metà del 2010". fonte 17-07-2009 ilvelino

Se poi vuole qualcosa di più accadamico:- NBER (National Bureau of Economic Research), principalle centro di studi economici degli USA, "…la recessione si è chiusa a luglio 2009 e che ora siamo, in una seppur lenta, ripresa" (!!!)  settembre 2010.Capisco che l'Italia è un paese che  è immerso in una deriva populista senza fine, ma venire a fare discorsi di stampo revisionista in questo blog mi sembra parossistico, se un fatto non può essere confutato e che siamo in una bruttissima crisi e non sarà una rondine a fare primavera, tantomeno una "lentissima ripresa" proverebbe che la tempesta è passata. 

Scritto il 8 ottobre 2010 at 18:24

Grande Compasso…Grandissimo, oggi mi sei piaciuto più del solito…davveroben tornato..si sentiva la Tua mancanza….Buona serataValentina

utente anonimo
Scritto il 8 ottobre 2010 at 19:38

Non sparare cazzate ! Economisti gestori e analisti, no politici! Mazzalai hai il pubblico che ti meriti! Il tuo silenzio
e’ imbarazzante

Scritto il 8 ottobre 2010 at 20:55

@8Mazzalai non è in silenzio. Mazzalai stà URLANDO!caro winner (te lo augro: di cuore, credimi) la risposta di Andrea, la più bella e posata (vorrei dire "compassata" ma non vorrei che pi lo citassi di plagio ;-))) risposta è pubblicare e così esporre a tutti le tue aberranti conclusioni!Ma tu non te ne rendi nemmeno conto!flavio (io mi firmo)

utente anonimo
Scritto il 8 ottobre 2010 at 21:40

winner70 un suggerimento,…. ho l'impressione che hai un problema

visivo, fatti visitare da un oculista…. 

 

ma se cosi non fosse, per vederci bene

togliti il prosciutto dagli occhi …..mangialo. 

 

at salut winner70….da uno  del pubblico di IcebergFinanza. 

 

Ti aspetto a modena.

 

nonno carpediem

Scritto il 9 ottobre 2010 at 06:14

L'ARROGANZA E LA CATTIVERIA SONO LA CONSEGUENZA DI FERITE CHE TI SEGNANO L'ANIMO PIU' CHE IL FISICO.COS'E' CHE TI DISTURBA winner ????IL FATTO CHE ANDREA SIA UNO DEI POCHI CHE DICE CERTE COSE ??E' PERCHE' VORRESTI SPINGERLO A CHIUDERE QUESTO BLOG ???nn credo che ANDREA ci caschi !!!fa bene a nn risponderti …….farebbe il tuo gioco : portare il discorso a livello di rissa.ma cosa può crearti problemi se uno dice che la situazione nn è delle migliori????sei patetico winnermaat

Anonimo
Scritto il 9 ottobre 2010 at 08:23

Il Silenzio, da sempre…da sempre dice molto di più di tante parole…molto di più basta saperlo ascoltare e sapere/volerlo interpretare…cosa certamente non semplice…Ho bisogno di silenziocome te che leggi col pensieronon ad alta voceil suono della mia stessa voceadesso sarebbe rumorenon parole ma solo rumore fastidiosoche mi distrae dal pensare.Ho bisogno di silenzioesco e per strada le solite personeche conoscono la mia parlantinadisorietante dal mio rapido buongiornochissà, forse pensano che ho fretta.Invece ho solo bisogno di silenziotanto ho parlato, troppoè arrivato il tempo di taceredi raccogliere i pensieriallegri, tristi, dolci, amari,ce ne sono tanti dentro ognuno di noi.Gli amici veri, pochi, uno ?sanno ascoltare anche il silenzio,sanno aspettare, capire.Chi di parole da me ne ha avute tantee non ne vuole più,ha bisogno, come me, di silenzio.(Mareluna)Un abbraccio cari compagni di viaggio…un grande abbraccioci vediamo a Modena vero!Grazie davvero carpe per esserTi prodigato per Noi..a presto…ma ci sentiamo..Valentina

Anonimo
Scritto il 9 ottobre 2010 at 08:23

Il Silenzio, da sempre…da sempre dice molto di più di tante parole…molto di più basta saperlo ascoltare e sapere/volerlo interpretare…cosa certamente non semplice…Ho bisogno di silenziocome te che leggi col pensieronon ad alta voceil suono della mia stessa voceadesso sarebbe rumorenon parole ma solo rumore fastidiosoche mi distrae dal pensare.Ho bisogno di silenzioesco e per strada le solite personeche conoscono la mia parlantinadisorietante dal mio rapido buongiornochissà, forse pensano che ho fretta.Invece ho solo bisogno di silenziotanto ho parlato, troppoè arrivato il tempo di taceredi raccogliere i pensieriallegri, tristi, dolci, amari,ce ne sono tanti dentro ognuno di noi.Gli amici veri, pochi, uno ?sanno ascoltare anche il silenzio,sanno aspettare, capire.Chi di parole da me ne ha avute tantee non ne vuole più,ha bisogno, come me, di silenzio.(Mareluna)Un abbraccio cari compagni di viaggio…un grande abbraccioci vediamo a Modena vero!Grazie davvero carpe per esserTi prodigato per Noi..a presto…ma ci sentiamo..Valentina

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-2 / T-1 / T / T+1 [Base Dati: 15 minuti] Velocità T-2 / T-1 / T / T+1[Base Dati:
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Stoxx Giornaliero Buona domenica, lo Stoxx rimane ancora nell’area di trading range che si
DJI Giornaliero Buonasera a tutti, ripartiamo con l’analisi del Dow Jones, dopo che l’ult
Analisi Tecnica E' cambiato nulla dalla scorsa settimana. I'ipotesi di doppio minimo
Ripartiamo sulle stesse coordinate descritte la settimana scorsa. Parlavamo di TREND che non mol
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Ftse Mib: l'indice tricolore ieri ha recuperato i 21.750 punti, segnale positivo. Ora è importante