PICCOLI CIGNI NERI CRESCONO!

Scritto il alle 07:43 da icebergfinanza

Thanks to PAUL TAYLOR

Se c’è una cosa che nessuno può rinfacciare ad Icebergfinanza è che nessuna delle sue analisi negative sulla dinamica dell’economia mondiale non sia mai stata supportata da un oceano di dati, considerazioni e riflessioni che il lettore non potesse consapevolmente apprendere. Si dice che un pessimista sia, talvolta, un ottimista ben informato della realtà quotidiana.

Icebergfinanza segue il mercato immobiliare americano e le sue dinamiche dal lontano settembre 2006, quando in Italia ancora nessuno aveva sentito parlare del fenomeno "subprime" e delle cartolarizzazioni, parlo dei non addetti ai lavori.

Mentre negli ultimi anni numerosi esperti ed accademici, analisti ed illuminati, tra cui il fantasma di Greenspan,  prevedevano almeno quattro delle ultime mai avvenute stabilizzazioni e fini del collasso immobiliare, Icebergfinanza, quotidianamente condivideva con i suoi lettori per quale motivo la crisi si sarebbe protratta per almeno altri lunghi anni, prima di raggiungere il fondo. Questa signori è una depressione immobiliare che manca di due elementi essenziali, ovvero la liquidità per acquistare e un livello di prezzi sostenibile, nonostante siano letteralmente collassati.

A chi mi chiede spesso cosa accadrà in Italia, rimando alla mia analisi di alcuni anni fa dal titolo, ANALISI DEL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO: ……a noi non succederà mai!? ma è indubbio che nonostante alcune caratteristiche tradizionali, l’assenza di un eccesso di creatività finanziaria e la presenza di un sistema per certi versi ancora tradizionale, gli eccessi qua e la si sono verificati anche nel nostro paese, paese che non potrà non risentire delle dinamiche globali e storiche del mercato immobiliare in generale.

C’è una dinamica in particolare che Barry Ritholtz descrive molto bene, in questo post ,  una dinamica di cui abbiamo spesso parlato, ovvero che i prezzi delle case nonostante tutto, in America rimangono ancora troppo alti come in alcune zone d’Italia.

Come ho fatto ad arrivare ad una simile conclusione nonostante i prezzi siano scesi mediamente del 33 % dal picco dice Barry. Semplice, usando parametri tradizionali, confrontando il parco immobiliare americano con la percentuale della crescita o del reddito medio degli individui, il costo degli affitti i prezzi restano elevati.

Barry sottolinea che non sempre i prezzi ritornano alla sola media storica, ma spesso scendono ben sotto e credo che nella più grave depressione immobiliare della storia questa volta avverrà. Il che osservando la tabella qui sotto fa comprendere come la mia previsione di un ulteriore discesa dei prezzi di un 10 /15 % sia estremamente reale.

Questo invece è un raffronto con il livello degli affitti…


Charts courtesy of Ned Davis Research.

Al Senato americano sembra sia stata respinta temporanemente la proposta di proroga degli incentivi ficali per l’acquisto di prima casa, ma è evidente che sommando tutte le variabili sul tappeto oggi, ovvero, alto inventario di case invendute, inventario ombra di case pignorate dalle banche e mai immesse sul mercato per paura di congestionarlo, mancanza di credito, alto livello di disoccupazione e nuova ondata di pignoramenti e reimpostazioni di mutui ARMs il futuro non è certo roseo. 

Ora potrei continuare ad elencare una infinità di altri possibili cigni neri, ma mi limito a condividere solo le dinamiche che ben conosco, anche perchè vi sono già molti altri che non perdono l’occasione di ricordare quotidianamente gli squilibri esistenti, cancellando quell’ottimismo di maniera che assume spesso carattere di puro inganno, anche se talvolta c’è la tendenza ad amplificare dinamiche che si dimostrano veri e propri fuochi di paglia.

Un cigno nero per eccellenza all’orizzonte io lo ho avvistato sopra il cielo azzurro infinito delle materie prime,  un cigno nero che sta in questo momento sorvolando il BALTIC DRY INDEX il cui orizzonte lo potete trovare a questo Indirizzo . La trendline  che accompagnava l’illusione dal mese di ottobre dello scorso anno ha rotto gli argini.

Inoltre KING VIX sembra stia tornando sul trono per un ballo con madame Volatilitè e il TBond decennale accompagna con l’orchestra!

Per Icebergfinanza parlano i fatti e tre lunghi anni di analisi macro supportate da un oceano di riferimenti cancellano ogni nebbia di pessimismo puro che occasionali naufraghi sembrano voler intravvedere in questo luogo di condivisione non solo macroeconomica, ma  anche antropologica. In un’epoca nella quale ormai piano, piano lentamente, i contenuti della rete stanno diventando a pagamento, questo luogo come molti altri vive solo di passione, di fiducia nell’uomo e nella donna  di tutti i giorni, l’uomo responsabile, colui che crede in un mondo migliore  e del sostegno volontario anche economico di un manipolo di grandi compagni di viaggio.

I MONDI ALTERNATIVI sono un luogo per andare al di la dell’aridità di questo sistema, per parlare dell’uomo!

Mi sono spesso chiesto in questi anni come ho fatto a restare a galla, a resistere, unico interprete di questo viaggio ( ricordo a tutti che dietro Icebergfinanza c’è una sola persona Andrea e non un team, come molti credono….) ma le Vostre quotidiane mail di stima e affetto sono un uragano talvolta commovente, che nessun successo potrà mai sostituire. Grazie ancora. Andrea verrà …..> >

SE VUOI SOSTENERE ICEBERGFINANZA CLICCA QUI SOTTO!
 

 
 
Icebergfinanza come un cantastorie che si  esibisce nelle strade e nelle piazze delle città!   

La "filosofia" di  Icebergfinanza resta e resterà sempre gratuitamente a disposizione di tutti nella sua "forma artigianale", un momento di condivisione nella tempesta di questi tempi, lascio alla Vostra libertà, il compito di valutare se Icebergfinanza va sostenuto nella sua navigazione attraverso le onde di questo cambiamento epocale!   

Non solo e sempre economia e finanza, ma anche alternative reali da scoprire e ricercare insieme cliccando qui sotto in ……… 

 
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
24 commenti Commenta
Scritto il 25 giugno 2010 at 09:48

Grande Andrea!Ci avevi visto lungo, nessuno può negarlo….Io all'epoca ero ancora nella bambagia del mio trading a speculare su titoli ed opa….Tu invece eri già al timone…a scrutare l'orizzonteUn cordiale salutoStefanoIL GRANDE BLUFF

utente anonimo
Scritto il 25 giugno 2010 at 11:37

Cigni neri, depressioni immobiliari , crisi finanziarie,  se le si conoscono per aumentare la propria consapevolezza e autostima servono eccome ,altrimenti saranno fonte di ulteriori  depressioni e/o malattite più o meno gravi che colpiranno  i soggetti impreparati a gestire le cattive notizie.per questo ringrazio il capitano.L'ignorante

Scritto il 25 giugno 2010 at 12:12

Buon giornoOltre alla crisi immobiliare USA ed Italiana che stà creando problemi economici vorrei segnalare dei link interessanti, naturalmente se vi interessano…………..mahh quasi quasi credo che non vi importi niente del denaro/soldi/moneta.http://www.stampalibera.com/?p=13613http://mercatoliberonews.blogspot.com/2010/06/stiamo-vedere-chi-riportera-la-notizia.htmlhttp://www.movisol.org/10news125.htmSarà meglio incominciare a nascondere le cose di valore e la "roba buona" perchè in un prossimo futuro potrebbe tornare utile heheheheSD

Scritto il 25 giugno 2010 at 12:12

Buon giornoOltre alla crisi immobiliare USA ed Italiana che stà creando problemi economici vorrei segnalare dei link interessanti, naturalmente se vi interessano…………..mahh quasi quasi credo che non vi importi niente del denaro/soldi/moneta.http://www.stampalibera.com/?p=13613http://mercatoliberonews.blogspot.com/2010/06/stiamo-vedere-chi-riportera-la-notizia.htmlhttp://www.movisol.org/10news125.htmSarà meglio incominciare a nascondere le cose di valore e la "roba buona" perchè in un prossimo futuro potrebbe tornare utile heheheheSD

Scritto il 25 giugno 2010 at 12:12

Buon giornoOltre alla crisi immobiliare USA ed Italiana che stà creando problemi economici vorrei segnalare dei link interessanti, naturalmente se vi interessano…………..mahh quasi quasi credo che non vi importi niente del denaro/soldi/moneta.http://www.stampalibera.com/?p=13613http://mercatoliberonews.blogspot.com/2010/06/stiamo-vedere-chi-riportera-la-notizia.htmlhttp://www.movisol.org/10news125.htmSarà meglio incominciare a nascondere le cose di valore e la "roba buona" perchè in un prossimo futuro potrebbe tornare utile heheheheSD

utente anonimo
Scritto il 25 giugno 2010 at 13:09

Bravo Andra, buon lavoro come sempre.
Per chi sopra si lamenta dell’austerity, val la pena ricordare che l’espansione monetaria degli ultimi anni, come nel ’29, ha fatto i danni che adesso stiamo vivendo. quindi ben venga la fine dei salvataggi, delle elargizioni a pioggia e dei piani di rilancio perchè prima si pagherà il conto prima si ripartirà. Altrimenti faremo la fine del giappone.
Fra

utente anonimo
Scritto il 25 giugno 2010 at 13:42

Montecristo:L'ultimo  commento  ci  trovavamo a ridosso  dei  21000  di  ftsemib   e dicevo che  il  trend  a rialzo incominciava  ad  accusare  sintomi  di stanchezza  dunque  era auspicabile  una  correzione  salutare .Puntualmente  la  correzione  auspicata   si  è  materializzata  fino a testare   i  19700  di  ftsemib  dove  va  a chiudere  un  gap  riamasto aperto  in  precedenza.Penso  che  da   questo  punto  potrebbe  partire  una nuova  gamba  di  rialzo  e  superare  i 21000  di  ftsemib  , naturalmente   questa  è  solo  una  mia  previsione  personale   di  breve  sui  mercati  mentre   sulla  parte  fondamentale  rimango   d'accordissimo  con  il  nostro  capitano.

utente anonimo
Scritto il 25 giugno 2010 at 14:48

Bravissimo Andra sei il nostro faro!Franco K.

Scritto il 25 giugno 2010 at 17:16

Bene SD fatti la tua cantina blindata

Scritto il 25 giugno 2010 at 17:46

La revisione odierna del PIL non fa altro che confermare le mie previsioni di una nuova recessione entro l'anno in corso. La revisione al ribasso dei consumi e l'influenza di oltre 2/3 della ricostituzione degli inventari rende assai probabile un brutta sorpresa ancora nel secondo trimestre tuttora in corso. E pensare che qualcuno si sta esaltando per un indice quello della fiducia del Michigan sostanzialmente taroccato, che non è confermato ne dalle vendite ne dall'occupazione.Buona settiimana a tutti nel paese del balocchi a Radio 24 stavano parlando di una ripresa economica vigorosa, beata innocenza!Andrea

Scritto il 25 giugno 2010 at 18:16

I compagni di viaggio di Icebergfinanza avranno certamente notato che il mio blog non si avvale di alcuna tecnica particolare per attirare lettori in questo oceano, non vi è alcuna pubblicità o banner che possa disturbare la lettura e la grafica del blog.  E' noto che in Italia la cultura finanziaria ed economica, come letteraria è ai minimi livelli mondiali, l'interesse per cià che profuma di economia è soltanzialmente assente salvo poi lamentarsi di essere pura carne da macello per gli avvoltoi della finanza. Io ho sempre creduto alla forza del passa parola e cercherò ancora con il Vostro aiuto di far conoscere il nostro blog, attraverso la gente comune, cercando di fare comprendere che qui non si parla solo di finanza ed economia. Molto probabilmente nei prossimi mesi, Icebergfinanza cambierà la sua formula e questa volta sarà in maniera definitiva a differenza del passato quando più volte è stato annunciato. I post saranno sempre più brevi con link di riferimento e il linguaggio si adeguerà sempre più alle esigenze di coloro che osservano la finanza e l'economia per la prima volta, senza più traduzioni dall'inglese, anche se credo di aver fatto il massimo per rendere tutto il più semplice possibile senza banalizzare troppo.  E' probabile che il tempo a mia disposizione sarà sempre meno ed in tutta onestà sono stanco, dopo tre anni di notti semibianche anche perchè a differenza della maggioranza dei bloggers di professione, io ho un lavoro come chiunque ed è assolutamente impensabile pensare di sopravvivere con le donazioni. Se se non fosse per un manipolo di generosi sarebbero quasi totalmente assenti visto che mediamente meno del 10 % di coloro che leggono quotidianamente Icebergfinanza hanno contribuito al suo lavoro.Detto questo Icebergfinanza sarà sempre con Voi, anche perchè questa crisi purtroppo ci accompagnerà per molto più tempo do quello che probabilmente siamo in grado di comprendere cercando anche di avvistare segnali di speranza in un'alternativa reale.Non ho mai parlato di politica anche perchè la sua disintegrazione è assolutamente evidente, come la fine di questo turbo capitalismo demenziale. Grazie ancora della Vostra presenza, Icebergfinanza ha bisogno di Voi, specialmente per diffondere un messaggio alternativo.Andrea

Scritto il 25 giugno 2010 at 20:25

nel grafico dle rapporto tr costo medio degli immobili e reddito medio annuo , così come altri grafici simili , in ambiti diversi ci dicono una cosa importante, che molto dell'eccesso immobiliare è stato riassorbito e incorporto nei prezi attuali, c'è spazio pe una riduzione ancora maari di qualche punto %poi siamo al rock-bottom.E' probabile rivedere ancora il segno – nella variazione del PIL per un paio di trimestri ma si putrebbe leggerlo come una scossa di assestamento doo un grande e devastante terremoto.Attendiamo , prima delle elezioni di mid-term se il congresso definirà la Cina "manipolatore della valuta" facendo scattare i dazi .

Scritto il 25 giugno 2010 at 20:36

Capitano Andrea personalmente continuerò a seguire il tuo blog anche se gli articoli si diraderanno, ed in qualsiasi caso è stato un piacere seguirti sino ad adesso spero solamente che non "chiuderai" il blog.Riguardo alle donazioni vorrei tanto fare un commento ma……preferisco limitarmi ad un "no comment". In  fondo i soldi/moneta/denaro sono "rari" e c'è ne sono pochi e quasi nessuno è disposto a spenderli; si vede che molti preferiscono lasciarli in banca……..così "rendono".IL Cuculo69 #7 la cantina c'è già (non blindata però….non servirebbe contro chi ci stà derubando !!!!) manca solamente l'energia elettrica, anche sè con il fotovoltaico più i contributi si potrebbe fare; vedremo in futuro anche se io preferirei un altra soluzione……..tempo permettendo.Un salutoSD

Scritto il 25 giugno 2010 at 20:53

Sempre a proposito del probleme principale, secondo me, ma non solo…http://www.nytimes.com/2010/06/25/opinion/25krugman.html

Scritto il 25 giugno 2010 at 20:53

Sempre a proposito del probleme principale, secondo me, ma non solo…http://www.nytimes.com/2010/06/25/opinion/25krugman.html

Scritto il 25 giugno 2010 at 20:53

Sempre a proposito del probleme principale, secondo me, ma non solo…http://www.nytimes.com/2010/06/25/opinion/25krugman.html

Scritto il 25 giugno 2010 at 21:50

Visto che purtroppo l'Italia è stata battuta dalla piccola Slovacchia (ma motivata) e non ci sono più partite interessanti in TV forse vi interessa guardare il film che linkerò, si intitola I Nuovi Padroni del Mondo di John Pilger (i dialoghi sono in Italiano). Parla anche dell'Oriente (non sono ancora riuscito a vederlo tutto) e chissa che un giorno non arrivi la "resa dei conti".http://www.youtube.com/watch?v=jcqLjwkhlh8&feature=player_embeddedSD

Scritto il 25 giugno 2010 at 21:50

Visto che purtroppo l'Italia è stata battuta dalla piccola Slovacchia (ma motivata) e non ci sono più partite interessanti in TV forse vi interessa guardare il film che linkerò, si intitola I Nuovi Padroni del Mondo di John Pilger (i dialoghi sono in Italiano). Parla anche dell'Oriente (non sono ancora riuscito a vederlo tutto) e chissa che un giorno non arrivi la "resa dei conti".http://www.youtube.com/watch?v=jcqLjwkhlh8&feature=player_embeddedSD

Scritto il 25 giugno 2010 at 21:50

Visto che purtroppo l'Italia è stata battuta dalla piccola Slovacchia (ma motivata) e non ci sono più partite interessanti in TV forse vi interessa guardare il film che linkerò, si intitola I Nuovi Padroni del Mondo di John Pilger (i dialoghi sono in Italiano). Parla anche dell'Oriente (non sono ancora riuscito a vederlo tutto) e chissa che un giorno non arrivi la "resa dei conti".http://www.youtube.com/watch?v=jcqLjwkhlh8&feature=player_embeddedSD

Scritto il 25 giugno 2010 at 23:15

Capitano,le tue parole sono linfa per le nostre idee ! Grazie a te per tutto il tempo e l'impegno che ci hai dedicato, veramente superbo.Oggi purtroppo assistiamo in finanza alla falsificazione dell' expertise finanziaria !Il modo migliore per rendersene conto e' leggere il paper sotto per capire che poi tutto sommato i meccanismi son sempre gli stessi, lo erano nei ruggenti anni ' 20 lo sono stati per le Banche fallite di Sindona,  lo sono state per i ruggenti anni 80 della finanza si sono ripetuti negli anni 90 con la ENRON e continuano, nulla e' cambiato ma ogni volta la capacita' di presentarsi sempre meglio, sempre piu' PROFESSIONALI e' sicuramente aumentata ma la storia e' sempre quella, solo che ce ne dimentichiamo troppo spesso !SalutiMasssimoEUPHORIA, RISK AND CORPORATE SCANDAL: 

ENRON AND THE COMMERCIAL CORRUPTION OF 

EXPERTISE WITHIN FINANCIALISED CAPITALISMhttp://www2.warwick.ac.uk/fac/soc/csgr/research/workingpapers/2008/25508.pdf

utente anonimo
Scritto il 26 giugno 2010 at 18:47

Grazie capitano per tutti gli articoli che ci hai regalato…Il mio contributo purtroppo è sempre striminzito, ma a breve arriverà di nuovo… mi sono rotto di aspettare che mi versino i soldi prima di fare una donazione… oramai pagano quando vogliono, altro che 90 giorni :-(Talos

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Habemus Papam… Nella fattispecie, dopo mesi di parole ed accordi, finalmente c’è un Capo
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prez
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
La sterlina si conferma la moneta più pregiata dell’universo calcistico. Nella terza edizione del
A chi non fa invidia la Lamborghini Huracan Spyder che guida Icardi? O la Ford Mustang come quel
La pensione derivante dall’iscrizione ad una forma di previdenza complementare, si chiama rendita.
Ieri qualcuno mi ha chiesto il motivo di tanto accanimento verso la voragine con la banc
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Non deve essere facile di questi tempi sopravvivere ad alcuni bombardamenti per quelli che porta