ACQUISTO ON LINE DISPONIBILE !

Scritto il alle 18:40 da icebergfinanza


 

Dalla bolla dei tulipani nelle Fiandre del Seicento fino alla grande crisi di oggi, un diario di bordo sulle principali follie finanziarie che hanno messo in ginocchio l’economia mondiale.

Un libro per tutti, un linguaggio semplice che aiuta a comprendere come purtroppo la finanza ha sequestrato la Democrazia e la vita sociale delle nostre comunità!

Il libro ricostruisce – le varie tempeste che si sono succedute nei secoli e spiega perché l’avidità di profitto finisce per spingere gli uomini a ripetere i loro errori, a speculare sulle bolle e a fuggire rovinosamente dai mercati durante le depressioni.

Troppi burattinai del capitale giocano con la vita di milioni di piccoli risparmiatori. Troppa ignoranza finanziaria ostacola le scelte razionali.

Non un manuale, ma il racconto avvincente di come la politica e le istituzioni monetarie non abbiano potuto o voluto impedire il disastro.

Un viaggio anche attraverso una vera e propria «tempesta antropologica»,    prima che economica e finanziaria, alla radice umana delle crisi.

Per ulteriori informazioni sulla composizione dell'indice andate al post dal titolo…

VIAGGIO ATTRAVERSO LA TEMPESTA PERFETTA

  Il costo del libro e' di  16 EURO cadauno spese postali comprese sino ad una copia. Se oltre la copia,  aggiungere due euro al totale e tre per spedizione all'estero.

Per ordinarlo ….

tramite PAYPAL ovvero Carta di Credito o Ricaricabile o anche con bonifico per chi necessità di fattura 
IBAN IT 96 B 08304 01807 000007322508
   direttamente esplorando il sito

IL MARGINE

Oppure ancora richiedendolo direttamente all’autore con dedica inviando un bonifico bancario a
ANDREA MAZZALAI
CODICE IBAN:  IT 30 J 05018 12100 000000128097    

 inviando poi la ricevuta, con Nome e Cognome  e il Vostro
indirizzo di spedizione a  

  [email protected]  

Sarà inoltre necessario anche in questo caso inserire nome cognome e indirizzo di spedizione inviandolo a…
[email protected]

                   CASA EDITRICE IL MARGINE SRL
               Via Taramelli 8
               38122 TRENTO

          CASSA RURALE di TRENTO sede centrale

     IBAN IT 96 B 08304 01807 000007322508

Oppure ancora richiedendolo direttamente all’autore con dedica inviando un bonifico bancario a
ANDREA MAZZALAI
CODICE IBAN:  IT 30 J 05018 12100 000000128097    

 inviando poi la ricevuta, con Nome e Cognome  e il Vostro
indirizzo di spedizione a  

  [email protected] 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
31 commenti Commenta
Scritto il 28 ottobre 2010 at 09:04

ANDREA MAZZALAI: “PIU’ LA LIQUIDITA’ ALLAGA IL MERCATO, PIU’ L’ECONOMIA ANNEGA”[..] GIOVEDÌ, 28 OTTOBRE 2010 CAPRICCI DI NATALE! Babbo Natale ha ancora da arrivare che i nostri cari bambini, i mercati finanziari, incominciano a fare i capricci non appena si accorgono che sulla slitta i regali non sono quelli [..]

Scritto il 28 ottobre 2010 at 09:04

ANDREA MAZZALAI: “PIU’ LA LIQUIDITA’ ALLAGA IL MERCATO, PIU’ L’ECONOMIA ANNEGA”[..] GIOVEDÌ, 28 OTTOBRE 2010 CAPRICCI DI NATALE! Babbo Natale ha ancora da arrivare che i nostri cari bambini, i mercati finanziari, incominciano a fare i capricci non appena si accorgono che sulla slitta i regali non sono quelli [..]

Scritto il 28 ottobre 2010 at 09:04

ANDREA MAZZALAI: “PIU’ LA LIQUIDITA’ ALLAGA IL MERCATO, PIU’ L’ECONOMIA ANNEGA”[..] GIOVEDÌ, 28 OTTOBRE 2010 CAPRICCI DI NATALE! Babbo Natale ha ancora da arrivare che i nostri cari bambini, i mercati finanziari, incominciano a fare i capricci non appena si accorgono che sulla slitta i regali non sono quelli [..]

Scritto il 8 novembre 2010 at 13:43

GRANDE ANDREA !!! MERITI DI TUTTO E DI PIU’ PER LA DEDIZIONE CHE HAI AVUTO PER TUTTI NOI !!![..] LUNEDÌ, 08 NOVEMBRE 2010 …TU CHIAMALE SE VUOI EMOZIONI! Come scrissi dopo l’incontro di Assisi, lo scorso anno, ci sono emozioni che non si possono descrivere, ci sono momenti che lascian [..]

Scritto il 8 novembre 2010 at 13:43

GRANDE ANDREA !!! MERITI DI TUTTO E DI PIU’ PER LA DEDIZIONE CHE HAI AVUTO PER TUTTI NOI !!![..] LUNEDÌ, 08 NOVEMBRE 2010 …TU CHIAMALE SE VUOI EMOZIONI! Come scrissi dopo l’incontro di Assisi, lo scorso anno, ci sono emozioni che non si possono descrivere, ci sono momenti che lascian [..]

Scritto il 8 novembre 2010 at 13:43

GRANDE ANDREA !!! MERITI DI TUTTO E DI PIU’ PER LA DEDIZIONE CHE HAI AVUTO PER TUTTI NOI !!![..] LUNEDÌ, 08 NOVEMBRE 2010 …TU CHIAMALE SE VUOI EMOZIONI! Come scrissi dopo l’incontro di Assisi, lo scorso anno, ci sono emozioni che non si possono descrivere, ci sono momenti che lascian [..]

Scritto il 14 novembre 2010 at 22:40

LA CAMPANA ORA SUONA PER NOI

Carissimo Andrea sono sicuro che il tuo libro lascerà il segno, da domani lunedì 15 novembre, l'Europa entrerà in una fase politica economica che mai si sarebbe immaginata.
E' chiaro che almeno il 50% dei crediti dell'Irlanda sono inesigibili, sarà altrettanto  chiaro cosa è stato il miracolo economico di molti paesi, cioè: una straordinaria bolla finanziaria.
L'attenzione passerà automaticamente dall'Irlanda al Portogallo per poi finire su Spagna e Italia.
La Spagna attraversa una crisi i cui veri valori sono ancora attualmente inespressi, ma il paese che fa paura pronunciare è Italia.
L'Europa può reggere Grecia, Irlanda e Portogallo e finanche puntellare la Spagna, ma l'Italia è una bruttissima gatta da pelare.
Qualcuno ha fatto notare che l'andamento delle entrate fiscali è in nettissima flessione.
Per inciso, in Italia, da settembre si è avuto un calo fortissimo delle entrate.
Se i dati ufficiali confermeranno questa tendenza è la fine.

Se a tutto questo aggiungiamo una crisi politica che durerà per almeno un mese prima che si formi un nuovo governo, tutto porta alla conclusione che potrebbe aversi un vero  e proprio terremoto.
A proposito per chi non l'avesse ancora notato il governo Portoghese per voce del suo ministro degli esteri ha dichiarato che il Portogallo è pronto a uscire dall'Euro.
Questa mossa va letta in maniera tattica, si è voluto mandare un messaggio chiarissimo ai Tedeschi il tenore è più o meno questo:

Smettetela di fare i primi della classe o facciamo saltare il tavolo, dato che la UE (Unione Europea)  e la UEM (Unione monetaria Europea) sono due cose diverse, il fuoriuscire dalla UEM non comporta la fuoriuscita dalla UE.

Malgrado molti ritenevano difficilissimo una fuoriuscita dall'unione monetaria, i più sostengono che una conversione dall'Euro alla moneta nazionale, potrebbe essere resa possibile da una semplice legge di stato, con la conversione di tutti in contratti in essere nella nuova moneta.
Malgrado la cosa si presente alle più svariate ipotesi, è a non poche complicazioni, è chiaro che si potrebbe entrare in una fase a doppio corso monetario.
La cosa che altri fanno notare è che la Germania non retrocederà dal suo intento di applicare una politica di rigore.
Ora la domanda che molti si pongono è fino a che punto siano disposti a spingersi tutti?
Se la Germania si dimostrerà irremovibile  la Francia potrebbe entrare in crisi è spingersi fuori dall'euro.
Sembrerà buffo ma un Italia che torna sui mercati con la sua liretta è un problema non da poco finanche per i Tedeschi.
Molti associano alla decadenza del sistema economico-industriale proprio la perdita di competitività causata dall'Euro. L'italia ha ancora un'industria manifatturiera di alto livello.

PERO' c'è un dettaglio, l'Italia deve dichiarare un default o una ristrutturazione del debito e nazionalizzare le sue banche.

Se a livello europeo non riusciranno a trovare una soluzione chiara e credibile ho idea che sarà effetto domino, perfino un paese come la Danimarca è imminente rischio default.
Per chi poi non se ne fosse accorto, la principale piazza di interscambio merci del mondo non sono ne gli USA ne la Cina ma bensì la zona UE.

 

Scritto il 15 novembre 2010 at 12:12

Compasso,

oggi il pendolo dell'umore segna brutto.

La liretta ?  con la benzia a 3500 lire/litro (prezzo corrente in euro+ svalutazione del 30% della lira)  dove vuoi che vada l'Italia ?

Poi che rating avrebbe l'Italia, quanto pagherebbe per rifinanziare il debito pubblico?

Tornare alla Lira per l'Italia significa importare un'inflazione a doppia cifra che massacrerebbe il reddito fisso. Possiamo?

L'Italia ha ampi margini di recupero perchè spreca moltissimo.

Se la politica non riesce a lavorare su quello ed a pretendere sacrifici cominciando dall'alto non sarà il ritorno alla lira a metterci al riparo.

Se il Titanic affonda meglio essere su una scialuppa di salvataggio, ma su una scialuppa non si va lontano in mezzo all'oceano tempestoso se
non viene qualcuno in tuo soccorso.

utente anonimo
Scritto il 15 novembre 2010 at 15:17

…con l'euro si è tutti (eccetto germania) intrappolati ed ingessati nel "currency board" (tipico dei paesi sotto l'impero britannico, tipo India..rupia/sterlina… ..ma anche argentina di Cavallo, primi '90, peso/dollaro).
E' un giochino vecchio di secoli!!!
Possibile che nessuno se ne è accorto negli ultimi 10 anni?!?!?!
Se non ci si scrolla di dosso il giogo dell'euro (=marco),  è la fine (se non è già quasi arrivata)
 

Scritto il 16 novembre 2010 at 19:53

GIA’….”SENZA LAVORO,SENZA OCCUPAZIONE NON SI VA DA NESSUNA PARTE!!! HAI RAGIONE ANDREA!!![..] IL LIBRO DI ANDREA SARA' IN VENDITA AD ACQUI TERME SABATO 20.11.2010 MARTEDÌ, 16 NOVEMBRE 2010 RITORNO ALLA REALTA'! Mentre i nostri simpatici modelli versione “credit default swap” continuano alternativa [..]

Scritto il 16 novembre 2010 at 19:53

GIA’….”SENZA LAVORO,SENZA OCCUPAZIONE NON SI VA DA NESSUNA PARTE!!! HAI RAGIONE ANDREA!!![..] IL LIBRO DI ANDREA SARA' IN VENDITA AD ACQUI TERME SABATO 20.11.2010 MARTEDÌ, 16 NOVEMBRE 2010 RITORNO ALLA REALTA'! Mentre i nostri simpatici modelli versione “credit default swap” continuano alternativa [..]

Scritto il 16 novembre 2010 at 19:53

GIA’….”SENZA LAVORO,SENZA OCCUPAZIONE NON SI VA DA NESSUNA PARTE!!! HAI RAGIONE ANDREA!!![..] IL LIBRO DI ANDREA SARA' IN VENDITA AD ACQUI TERME SABATO 20.11.2010 MARTEDÌ, 16 NOVEMBRE 2010 RITORNO ALLA REALTA'! Mentre i nostri simpatici modelli versione “credit default swap” continuano alternativa [..]

utente anonimo
Scritto il 18 novembre 2010 at 00:54

Il link diretto alla scheda del libro per l'acquisto online è:

http://www.il-margine.it/index.php/it/i_libri/catalogo/iceberg_finanza

Scritto il 24 novembre 2010 at 15:24

ANDREA MAZZALAI: CRISI D’IRLANDA INVESTE L’EUROPA INTERA LA POLITICA ITALIANA CHE FA ???[..] MERCOLEDÌ, 24 NOVEMBRE 2010 TEMPESTA IRLANDESE, TEMPESTA EUROPEA! Ricordo a tutti coloro che fossero interessati, che è ora possibile acquistare on line " " cliccando direttamente sul banner che troverete all [..]

Scritto il 24 novembre 2010 at 15:24

ANDREA MAZZALAI: CRISI D’IRLANDA INVESTE L’EUROPA INTERA LA POLITICA ITALIANA CHE FA ???[..] MERCOLEDÌ, 24 NOVEMBRE 2010 TEMPESTA IRLANDESE, TEMPESTA EUROPEA! Ricordo a tutti coloro che fossero interessati, che è ora possibile acquistare on line " " cliccando direttamente sul banner che troverete all [..]

Scritto il 24 novembre 2010 at 15:24

ANDREA MAZZALAI: CRISI D’IRLANDA INVESTE L’EUROPA INTERA LA POLITICA ITALIANA CHE FA ???[..] MERCOLEDÌ, 24 NOVEMBRE 2010 TEMPESTA IRLANDESE, TEMPESTA EUROPEA! Ricordo a tutti coloro che fossero interessati, che è ora possibile acquistare on line " " cliccando direttamente sul banner che troverete all [..]

utente anonimo
Scritto il 28 novembre 2010 at 07:56

Andrea il tuo libro e’ una favola che apre gli occhi. Ne ho presi alcuni per gli amici per Natale una favola anche per loro grazie di tutto Lorenzo

Scritto il 1 dicembre 2010 at 15:30

CHI NON HA AVUTO MODO DI CONOSCERE ANDREA SI E’ PERSO UN PRIVILEGIO,ANDATE A CONOSCERLO NEL SUO LIBRO, AUGURI “CAPITANO” !!![..] MARTEDÌ, 30 NOVEMBRE 2010 LA GRANDE RECESSIONE UMANA! Nei prossimi giorni uscirà una dettagliata analisi sulle prospettive del mercato del lavoro nei prossimi anni e in America in particolare, paese benchmark di riferime [..]

Scritto il 1 dicembre 2010 at 15:30

CHI NON HA AVUTO MODO DI CONOSCERE ANDREA SI E’ PERSO UN PRIVILEGIO,ANDATE A CONOSCERLO NEL SUO LIBRO, AUGURI “CAPITANO” !!![..] MARTEDÌ, 30 NOVEMBRE 2010 LA GRANDE RECESSIONE UMANA! Nei prossimi giorni uscirà una dettagliata analisi sulle prospettive del mercato del lavoro nei prossimi anni e in America in particolare, paese benchmark di riferime [..]

Scritto il 1 dicembre 2010 at 15:30

CHI NON HA AVUTO MODO DI CONOSCERE ANDREA SI E’ PERSO UN PRIVILEGIO,ANDATE A CONOSCERLO NEL SUO LIBRO, AUGURI “CAPITANO” !!![..] MARTEDÌ, 30 NOVEMBRE 2010 LA GRANDE RECESSIONE UMANA! Nei prossimi giorni uscirà una dettagliata analisi sulle prospettive del mercato del lavoro nei prossimi anni e in America in particolare, paese benchmark di riferime [..]

Scritto il 7 dicembre 2010 at 15:56

ECCOVI ANCHE IL LAVORO DI ANDREA,VI CONSIGLIO DI STAMPARLO E LEGGERVELO IN TUTTA TRANQUILLITA’ …..[..] LA GRANDE RECESSIONE UMANA! Ricordo a tutti i lettori e compagni di viaggio che è disponibile l'acquisto online e nelle migliori librerie del mio ultimo libro dal titolo cliccando sul banner in cima al sito un regalo di [..]

Scritto il 7 dicembre 2010 at 15:56

ECCOVI ANCHE IL LAVORO DI ANDREA,VI CONSIGLIO DI STAMPARLO E LEGGERVELO IN TUTTA TRANQUILLITA’ …..[..] LA GRANDE RECESSIONE UMANA! Ricordo a tutti i lettori e compagni di viaggio che è disponibile l'acquisto online e nelle migliori librerie del mio ultimo libro dal titolo cliccando sul banner in cima al sito un regalo di [..]

Scritto il 7 dicembre 2010 at 15:56

ECCOVI ANCHE IL LAVORO DI ANDREA,VI CONSIGLIO DI STAMPARLO E LEGGERVELO IN TUTTA TRANQUILLITA’ …..[..] LA GRANDE RECESSIONE UMANA! Ricordo a tutti i lettori e compagni di viaggio che è disponibile l'acquisto online e nelle migliori librerie del mio ultimo libro dal titolo cliccando sul banner in cima al sito un regalo di [..]

Scritto il 11 dicembre 2010 at 11:37

 "Le parole…come corda marinara…sulla riva"

 Mi ricollego al commento di A.Mensa del 09 dicembre, in riferimento al libro di Andrea…ed in particolare per quanto riguarda le citazioni…ben consapevole che ognuno ha il sacro santo diritto di avere le proprie opinione e ancor di più e ancor meglio, se divergenti…
Al contrario di Mensa le ho apprezzate, anche se forse, le avrei apprezzate di più, in quantità inferiore…
anche se pertinenti ed appropriate.

Ma, a differenza di mensa, non ho pensato ne a insicurezza, ne a ricerca di autorevolezza..ma percepite, come spiega Andrea nella sua risposta, appunto efficaci…
percepite riduttivamente, come “macro evidenziatori”, “macro sottolineature”, semplicemente…

proprio perchè a differenza tua mensa, credo che molto tanto, sia stato scritto, molti quesiti ce li poniamo da sempre ( e non voglio fare filosofia spicciola, me ne guardo bene), ed è giusto, corretto non farli troppo propri, anche se condivisi o condivisibili;
è un riconoscere chi prima di noi è andato alla ricerca di risposte, sia esso personaggio noto o anonimo, un elargire, ciò che efficacemente, e sottolineo efficacemente e con incisività, è stato prodotto prima di noi…
Nessuna "patente di verità", (trovi sempre delle definizioni originali:-) proprio nessuna patente…neppure un patentino…
perchè l'unica verità …è che sappiamo poco…infitamente poco…e qualcuno è giunto a questa verità prima di noi…
è solo questione di tempo.
Ogni volta, che trovo qualcuno che in altri momenti, tempi e luoghi, ha dato voce a ciò, che oggi, sono le mie/nostre ricerche, dubbi, insicurezze..problemi..possibili soluzioni…indagini…è sempre una piacevolissima sorpresa…un grande stupore…che ritengo sia giusto condividere riportando i giusti riferimenti…mi “irrita” un po' chi invece non lo fa…

Per il resto,  il libro è stato ed è, una conferma!…
il libro è questo viaggio…
un affascinante viaggio in una umanità tempestosa..

Ho apprezzato, ma non solo io, ne parlavo con Anne Bonny, che ci fossero delle parole chiave, a piè pagina, a guidarci lungo il percorso di lettura, in un fitto intreccio e concatenazione, e che le numerazioni fossero a sinistra , un po' nascoste, di ogni capitolo…a voler quasi rimarcare l'importanza della parola, la sua valenza significante, a discapito dell'aridità numerica…almeno io l'ho interpretato così…
e quelle parole che scorrevano su ogni pagina, si sono improvvisamente visualizzate come una forte e spessa corda marinara chissà, una corda marinara che non può e non deve essere recisa…
quasi a voler “tessere” tra loro la trama degli eventi…
tutti accomunati da un unico identico destino…e le parole, se ascoltate ce lo ricordano…
Sarà stata Tua, tale scelta Capitano o della casa editrice? Dubbio amletico…ma qualcosa mi dice…
Ma forse ho semplicemente navigato troppo e visto molti film di fantascienza tanto da animare una corda, chissà…hihihi

Buon weeK
Valentina

Scritto il 11 dicembre 2010 at 12:24

dimenticavo…
che l'ultimo “nodo, di questa, per me, “corda ideale”, fosse poi rappresentato dalla parola MENTALITA, non è un caso…
ancor meno lo è il fatto che a seguire ci siano.. lembi a piè pagina bianchi, a testimoniare di “pagine” ancora da scrivere, “corde ancora da intrecciare”, mentalità da “esercitare/forgiare”…

il non definito…il non detto…da sempre è apertura di possibilità e perché no, di speranza.
Due pensieri..due “filosofie…”non so…
non so, se questo sistema debba essere radicalmente sostituibile, modificabile od integrabile, però qualcosa deve cambiare, è necessario che cambi, ed
…è dovere della collettività resistere, resistere, resistere come su una irrinunciabile linea del Piave. (Francesco Saverio Borrelli)
Un grido di dolore condiviso da tutti coloro che si sono accorti del tentativo (da molti anni in atto) di creare un "porto franco" di impunità per molti crimini di tipo economico e per la feccia che li mette in atto.

So solo, che se pensassi di “essere un fossile”, in un “mondo di fossili”, non potrei alzarmi ogni mattina,
non avrebbe senso…ma avrebbe ancor meno senso ogni singolo "grido di dolore"…

Valentina

Scritto il 11 dicembre 2010 at 17:51

Grazie Valentina ma questo libro e’ pura Storia e narrazione e per narrare non basta riportare i propri pensieri bisogna riportare anche fatti narrati dai principali protagonisti. Io ho cercato di ricucire il tutto con alcune riflessioni cercando di semplificare al massimo concetti estremamente difficili ed esoterici per la maggior parte della gente. Questo era lo scopo principale raggiungere più anime possibili e non solo chi ha già formato una sua consapevolezza. Poi il vero libro non erano 180 pagine ma oltre 300 ma probabilmente in pochi avrebbero avuto il tempo di leggerlo Cosi invece sembra aver funzionato! Un abbraccio Andrea

Scritto il 11 dicembre 2010 at 18:12

Non ho alcun dubbio…proprio alcun dubbio Capitano…
Anche le originariamente 300 pag. non mi sorprendono…
abbiamo capito ci sarà un libro 1..e un libro 2…hihihi
con allegato dvd, almeno quello che ho visto a Modena o simile, a mio modesto parere, sarebbe ancora meglio…pensateci…
la prossima ristampa…forse

ma allora chi ha scelto di mettere le parole a fondo pagina…chi dimmi….dimmi…!???

Valentina

Scritto il 12 dicembre 2010 at 10:55

Il mio dubbio "amletico" rimane…certamente più ameno di quello riguardo alla lira o all'euro…ma oggi è anche Domenica, per cui buon riposo Capitano..
comunque complimenti anche a chi graficamente ed editorialmente Ti ha affiancato nell'impresa…

obbiettivo direi centrato…Bravi!
Della collana orizzonti, se la memoria non mi inganna, sono anche il libro di Luigino Bruni ed Il Voto nel portafoglio, che ho letto, altri bei libri…

Un caro saluto e un grande abbraccio a Te e  Family.
marinai..navighiamo..navighiamo..
Valentina

p.s al prossimo libro!…

utente anonimo
Scritto il 22 dicembre 2010 at 14:41

Ho appena finito di leggere il libro e non posso che consigliarlo!!!

Tojo

utente anonimo
Scritto il 23 dicembre 2010 at 23:08

Si può consultare l'indice del libro? 
grazie

Scritto il 24 dicembre 2010 at 07:10

Ecco l'indice Sereno e Gioioso Natale a tutti VOI!

INDICE

Premessa

«La verità è figlia del tempo» 7

parte prima

HISTORIA MAGISTRAE VITAE

Capitolo I

Il battito d’ali di una farfalla 17

Capitolo II

Il fiore della follia 25

Capitolo III

L’azzardo del Mississippi 31

Capitolo IV

La crisi dei Mari del Sud 39

Capitolo V

1929… il grande crollo 49

Capitolo VI

Il decennio perduto 61

parte seconda

LA TEMPESTA PERFETTA

Capitolo VII

La mano di Dio 71

Capitolo VIII

Dinamica di una crisi 79

Capitolo IX

Subprime: il paese dei balocchi 85

Capitolo X

I geni della lampada: Greenspan & Bernanke 93

Capitolo XI

La favola subprime e la lampada magica della cartolarizzazione 101

6

Capitolo XII

Agenzia di rating delle mie brame,

sono o non sono la più bella del reame? 105

Capitolo XIII

Subprime, solo la punta dell’iceberg:

le centrali nucleari del rischio 111

Capitolo XIV

Il pendolo della finanza 119

Capitolo XV

Conti che tornano sempre (e comunque…):

il modello mark to market 123

Capitolo XVI

Private equity e hedge fund,

meteore del rischio 129

Capitolo XVII

Un mondo derivato,

ovvero un mondo alla deriva 137

Capitolo XVIII

La leggenda

della leva finanziaria 147

Capitolo XIX

Tra Scilla e Cariddi:

inflazione e deflazione 153

Capitolo XX

Esplorando gli abissi

dell’animo umano 165

Conclusioni

Un mare attraversato,

una nuova terra da coltivare 173

Bibliografia 187
 

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Mancano ancora dei segnali importanti ma guardando i grafici intermarket sembra proprio che ci s
Da Montalbano ai Cesaroni, da Don Matteo a Rocco Schiavone, quanto costano le case nell’Italia
In molti si sono chiesti in questi giorni: “ma come è possibile far salire i tassi di interes
Ftse Mib: dopo la rottura di ieri dei 22.500 punti l'indice tricolore oggi intende recuperare tale l
Due sono i temi che appassionano da sempre e che hanno impatti mediatici oscillanti a seconda del co
sho Italia, la principessa sullo spread, questo probabilmente sarà il titolo del mio prossimo li
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Et voilà. Intermarket docet. Ne ho parlato copiosamente nei giorni scorsi e soprattutto nel vi
Ftse Mib: il Ftse Mib apre debole oggi e si mantiene ancora sul supporto statico dei 22.500 punti. N
Alla fine avevano ragione loro, Galbraith e Friedman le banche centrali servono a poco o a nulla