CREDIBILITA' GLACIALE, L'ORA DELLA VERITA' SI AVVICINA!

Scritto il alle 08:23 da icebergfinanza

supercri.blog.kataweb.it/…/19/e-adesso-mare/

Se mai ve ne fosse stato bisogno, oggi abbiamo avuto la definitiva conferma che questa crisi non è affatto un brutto sogno di mezza estate, questa crisi è un realtà profonda, talmente profonda da sconcertare le stesse banche centrali, ovvero il timone dell’intera politica monetaria mondiale e di conseguenza del’economia globale.

Sconcertante è la mancanza di comunicazione che la stessa Federal Reserve dimostra nei confronti del mercato, una comunicazione del giorno dopo, quasi a verificare l’impatto delle dichiarazioni del FOMC sul mercato, dopo che in passato lo stesso Bernanke ha sempre sostenuto che la politica monetaria non deve rispondere alle variazioni dei prezzi delle attività patrimoniali siano essi azioni o immobili, e che il banchiere centrale, nulla dovrebbe fare per ridurre le perdite dei mercati finanziari quando le hanno meritate."

Una sensazione di smarrimento e fragilità estrema!

Se qualcuno l’avesse dimenticato oggi il problema non è solo quello della liquidità, ma essenzialmente un problema di fiducia e di conseguenza un problema di solvibilità, al quale nulla può la politica monetaria.

Se date un’occhiata in giro vi accorgerete che molte istituzioni corrono seriamente il rischio di restare sottocapitalizzate, lo dimostrano il caso Citigroup e recentemente la MBIA, per non parlare di Bear Stearns, quindi oggi non serve a nulla fornire liquidità a breve, medio termine che si voglia, oggi serve ricapitalizzare, serve nuovo capitale per evitare il default del sistema.

Non vi è alcuna fiducia nella capacità del libero mercato di risolvere dal suo interno la crisi, attraverso la naturale dinamica che vede sopravvivere solo le aziende e società che hanno operato con responsabilità.

Abbiamo già visto ieri come la " DISCOUNT WINDOW " è stata in sintesi un fallimento per ovvi motivi di immagine e come per ammissione della stessa FED le operazioni di finanziamento a breve termine non hanno contribuito a risolvere la situazione al punto che il vice governatore Kohn ed altri funzionari hanno espresso frustrazione per il mancato utilizzo della discount window da parte delle banche.

La Fed ha dichiarato che considera la creazione di una " soluzione permanente " a sostegno del mercato finanziario in poche parole dopo aver provato la respirazione artificiale, il malato è stato condotto di urgenza in camera di rianimazione.

Qualsiasi collaterale, asset o obbligazione strutturata verrà accettata senza distinzione di sorta, liquida o illiquida che sia, la stessa Bank of England ha allentato i requisiti di garanzia per operazioni a tre mesi e il nuovo piano assicurerà l’assoluto rispetto della privacy chiunque sia il malato terminale, qualunque sia la malattia.

Questi sono i criteri sinora in vigore per quanto riguarda l’accettazione di collaterali o assets da parte della FEDERAL_RESERVE e della BCE.

Questo è in sintesi, il piano di azione messo in atto nella camera di rianimazione.

Auction Schedule from Bloomberg.com

The first U.S. auction, of 28-day funds, will be $20 billion on Dec. 17. The second, on Dec. 20, will provide up to $20 billion. The central bank plans two more auctions, Jan. 14 and Jan. 28, with possible additional operations thereafter, the Fed said. Officials will consider the results and effects of the auctions as they determine whether to proceed with more and how long to set the maturities.

Inedito inoltre è l’intervento concertato con la Banca Centrale Europea e quella Svizzera attraverso linee SWAP sul mercato valutario per circa sei mesi per l’importi rispettivamente di 20 e 4 miliardi di dollari per anestetizzare l’esuberanza dei tassi interbancari, LIBOR o EURIBOR che sia.

Il " libero mercato " spesso in questi giorni assume l’aria di un malato terminale che attraverso interventi di rianimazione spesso di ispirazione statale viene a più riprese vaccinato durante la malattia senza avere la possibilità di sviluppare i propri anticorpi.

Ripeto per non essere frainteso, che ogni applicazione del giuramento di Ippocrate è benvenuta per aiutare in qualsiasi modo il mercato e specialmente l’economia, ma un momento di riflessione profonda è doveroso!

Il lettori del blog lo sanno bene, spesso amo ricordare che questi sono momenti che fanno la storia,  momenti_storici_per_l’economia_mondiale.

US commercial paper amd Dollar libor spreads

Concludo con un dialogo spesso precedentemente riportato dal "Paese delle Meraviglie" che oggi a distanza di mesi assume un’aria quasi profetica.

Il Bruco rivolgendosi ad Alice le chiese: Chi sei, bambina?

In questo momento non lo so, signore. Se potessi lo farei, ma purtroppo sono confusa, ho cambiato dimensioni dieci, cento, mille volte e questa è una cosa che sconcerta!

Devo dirti una cosa importante, bambina!

Ricordati di non perdere mai la calma, qualunque cosa accada!

………e come dice Voltaire, “ se abbiamo bisogno di leggende, che queste leggende abbiano almeno l’emblema della verità! Mi piacciono le favole dei filosofi, rido di quelle dei bambini, odio quelle degli impostori!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
6 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 13 dicembre 2007 at 09:20

e’ si caro Andrea, stavolta l’ora della verita’ si avvicina, gia’ ieri ti dissi che prima di sera la speculazione si sarebbe sgongiata, non so se hanno ancora qualche coniglio da estrarre dal cilindro, ma lo spettacolo messo in scena, sta arrivando alla fine, sara’ un finale pirotecnico.
Buona giornata
Mariano

utente anonimo
Scritto il 13 dicembre 2007 at 09:35

a me questo intervento delle banche Centrali sembra una cosa assurda e vergognosa.

E’ come se un governo avendo improvvisamnete scoperto che il prorpio paese è infestato di ladri varasse una legge per riaquistare a prezzo di mercato tutta la refurtiva.

saluti a tutto l’equipaggio,

Marco

utente anonimo
Scritto il 13 dicembre 2007 at 13:20

Marco, hai perfettamente ragione, ma guarda un po’ cosa succede nel mondo reale, chi di solito ottiene di piu’ chi rompe continuativamente le scatole…come dire che il grasso va dove la ruota scricchiola, le ruote…le banche scricchiolano tanto da far paura alle banche centrali a tal punto ti aprire i forzieri e dire prendete quanto volete…basta che chiudiamo questo casino…non sarebbe meglio fermare il carro, far scendere i passeggeri, investitori, fondi comuni, fondi pensione, trust caritatevoli….e dire ok adesso cambiamo la ruota ?
Ma allora verrebbe il dubbio che dove mettiamo i soldi non lo sappiamo pure noi.
Un saluto
Massimo

utente anonimo
Scritto il 13 dicembre 2007 at 13:23

Divago un attimo…chiedo venia..e spero che me lo perdoniate, avete visto l’articolo di oggi del NY Times dedicato all’ Italia ? fa riflettere.
Saluti
Massimo

http://www.nytimes.com/2007/12/13/world/europe/13italy.html?_r=1&ref=world&oref=slogin

utente anonimo
Scritto il 13 dicembre 2007 at 15:33

notizie dagli USA……..

(ANSA) – ROMA, 13 DIC – L’ incremento dell’ indice generale dei prezzi all’ ingrosso è stato il maggiore da 34 anni a questa parte e si raffronta ad una stima media degli analisti pari a +1,5%. Al netto di cibo e petrolio, la variazione pari a +0,4% è doppia rispetto alla previsione degli esperti.
L’ andamento dei prezzi è stato ovviamente sostenuto dal balzo del petrolio. Su base 12 mesi, a novembre i prezzi sono aumentati del 7,2% contro +6,1% di ottobre.
(ANSA).

e poi alcuni dicono che tutto tornerà alla normalità…… il peggio deve ancora venire!

Marco

utente anonimo
Scritto il 13 dicembre 2007 at 17:31

Ormai e’ chiaro che vi vede una luce in fondo al tunnel !!!!
IL TRENO STA PER ARRIVARE !!!!
Saluti
Massimo

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Ftse Mib: l'indice italiano tenta in apertura il superamento dei 20.500 punti. Importante la chiusur
Inutile nascondersi dietro un dito. Per gli investitori, la tragedia del Ponte Morandi di Genova
Che vi dicevo, non passa neanche una settimana dalla benedizione del dollaro forte che il nostro
Si delinea sempre più forte il decoupling tra l'andamento della borsa USA e quello degli altri li
Analisi Tecnica Si conferma la rottura ribassista del trading range. L'accelerazione al ribasso
DJI Giornaliero Buonasera, eccoci di nuovo con l’analisi sullo storico indice americano.
Stoxx Giornaliero Buongiorno, per una manciata di punti non si è materializzato lo swing inc
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Che si iniziasse a sentire “odore di bruciato” ve l’avevo segnalato già una vita fa. Ripren
Ftse Mib: l'indice italiano persiste nella fase di correzione avviata a maggio di quest'anno e con i